DISCARICA TORRETTA Il Comitato Terre Nostre segnala uno strano fenomeno nelle acque, scatta il sopralluogo di carabinieri, vigili del fuoco e Arpav. In corso un contenzioso che riguarda anche il Polesine

Allarme inquinamento, arrivano i carabinieri

Seren automobili affiliazione fino a dicembre 2017
Si torna a parlare della discarica di Torretta, per la quale il sindaco di Castelnovo Bariano ha già presentato un esposto alla Procura, ritenendo sia verosimile un fenomeno di inquinamento della falsa, oltre a un ricorso al Tar contro l'ampliamento (LEGGI ARTICOLO)

Rovigo - Giovedì 13 aprile un primo sopralluogo di carabinieri e vigili del fuoco, sabato 15 un nuovo controllo, con anche i tecnici di Arpav. Questa la segnalazione di Marco Giacometti, presidente del comitato Terre Nostre di Torretta, da anni impegnato in una lotta contro la discarica. La stessa contro il cui ampliamento il sindaco di Castelnovo Bariano Massimo Biancardi ha presentato un ricorso al Tar, oltre a un esposto alla Procura ritenendo verosimili fenomeno di inquinamento della falda acquifera.

La nuova segnalazione del comitato Terre Nostre fa riferimento proprio a un fenomeno riguardante l'acqua in uno scolo a una distanza di circa 100 metri dalla discarica. Acqua che si presenterebbe con macchie rossastre, oltre che con un odore acido. Arpav ha raccolto campioni, che ora saranno analizzati. "Da parte nostra - assicura Giacometti - proseguiremo e intensificheremo controlli e sopralluoghi".
18 aprile 2017
Tecnostore Occhiobello 468x60




Correlati:

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe