SCUOLA E CULTURA BADIA POLESINE (ROVIGO) Riprendono gli appuntamenti con "Libri Infiniti", con anche gli incontri con l'autore. Al primo appuntamento 200 ragazzi

Avvicinarsi alla lettura non è semplice

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe

E' ricominciato il ciclo di appuntamenti con i ragazzi delle scuole "Libri Infiniti", diviso in due sezioni e dedicato ai ragazzi delle scuole. Il primo appuntamento ha visto una foltissima partecipazione



Badia Polesine (Ro) - "Anche quest’anno grazie alla Provincia e al Sistema bibliotecario provinciale, con la partecipazione dell’assessorato all’Istruzione e cultura del Comune di Badia Polesine, si rinnovano gli appuntamenti per le scuole nell’ambito del ciclo 'Libri Infiniti', che prevede una sezione 'Incontri con l’autore' per primarie e secondarie di primo grado e una sezione 'Nati per leggere' per i più piccini".

Lunedì 3 aprile i ragazzi della classe quinta della scuola primaria Pertini, i ragazzi della prima della scuola secondaria di primo grado G. Ghirardini e i ragazzi di quinta della scuola primaria paritaria Paola Di Rosa hanno avuto l’opportunità di incontrare l’autrice Franca Monticello. Franca Monticello, che è stata insegnante ed è per questo molto legata al mondo di bambini e ragazzi, ha pubblicato diversi testi a loro destinati. Nel Vicentino, dove vive, collabora spesso con le scuole e i giovani allievi. 

La sala Soffiantini dell’Abbazia della Vangadizza ha accolto quasi duecento ragazzi in due distinti gruppi, ciascuno composto da metà ragazzi della scuola primaria  e metà della secondaria di primo grado, proprio nello spirito delle attività di continuità della didattica e di passaggio da un istituto all’altro. 

Nonostante fossero presenti in sala davvero tanti ragazzi, tutti hanno seguito con interesse ed entusiasmo quanto l’autrice andava ad illustrare, condividendo due importanti temi che hanno ispirato i suoi libri: da un parte la diversità degli individui e la loro integrazione e dall’altra l’emarginazione.  

Argomenti che i ragazzi hanno ascoltato con attenzione interagendo anche con domande e curiosità espresse all’autrice. Nel mese di maggio anche le scuole dell’infanzia Pascoli, Paola di Rosa e Monsignor P. Berardo parteciperanno all’iniziativa e i bambini incontreranno l’autrice Marta Boscaini che li coinvolgerà con letture animate e laboratori.

L’attività didattica fuori dagli istituti scolastici continua anche in questi giorni e al museo civico Baruffaldi è iniziato il primo incontro di quattro previsti, questa volta riservati alle classi terze della scuola secondaria di primo grado Ghirardini per la presentazione del difficile periodo storico dalla Prima alla Seconda Guerra Mondiale illustrato attraverso tre personaggi di notevole importanza: Aldo Finzi, badiese d’adozione e martire alla Fosse Ardeatine, Giovanni Marinelli, originario di Adria e fucilato dopo il processo di Verona nel 1944, e Giacomo Matteotti, di Fratta Polesine ucciso per mano fascista. 

"Raccontare la storia attraverso le figure di polesani - prosegue la presentazione della rassegna - permette ai giovani studenti di rendersi conto che le vicende storiche così come riportate sui libri di testo possono sembrare lontane dalle nostre piccole realtà, mentre hanno coinvolto ogni cittadino italiano, anche i nostri concittadini. I laboratori sono seguiti con interesse dai giovani studenti che hanno così l’occasione di poter visitare le due sezioni storiche dedicate alle due guerre"

18 aprile 2017
Bancadria 468x60




Correlati:

Seren automobili affiliazione fino a luglio 2017