PODISMO CASTELMASSA (ROVIGO) Alla 46esima Sgrupada nella prova a squadre hanno primeggiato i modenesi di Finale Emilia davanti alla Salcus 

La festa della gente comune

Musikè fondazione cariparo 730x90

Vincitore a sorpresa il marocchino Ismail Adim (il suo è il club napoletano Caivano Rubbers), un neofita delle gare rodigine. In un bel finale ha staccato Gianluca Pasetto (Corradini Rubiera) e Daniel Turco (Atletica Bovolone). Buon quarto (e primo dei polesani) Angelo Marchetta (Salcus S. Maria Maddalena).  In campo femminile regina della gara la veronese Stefania Disconzi (Valdapone De Megni).


Castelmassa (Ro) - Il giovane e dinamico Paolo Giglioli, consigliere delegato allo sport ed organizzatore insieme ad Alessandro Ravagnani, locale presidente Avis, si dichiara soddisfatto della 46esima edizione della Sgrupada, un classico del calendario podistico polesano e non, ciò nella mattinata del lunedì dell’Angelo o Pasquetta (17 aprile)."La notte era stata assai temporalesca, poi il sole ventoso ha fatto capolino ed è andato tutto bene. Ringrazio in primo luogo i partecipanti, tanti come sempre, poi chi (e sono molti) a vario titolo si è impegnato  per questa festa popolare, della gente comune, nostrana e non. Una menzione particolare per l’inossidabile Mario Brusco, storico speaker dell’evento, un contributo il suo al solito strategico".

Bella la minicorsa di 600 metri per la scuola dell’infanzia, originale la Nordimarcia in virtù dei 7 e 13 km per i cultori del Nordic walking.

Il certame agonistico è iniziato tramite i 2,800 km per i baby 2003-2005; quelli 2000-2002 hanno corso la distanza doppia.

La vera gara per adulti sul classico percorso misto (urbano, periferico, arginale pure extracomunale sino a Castelnovo Bariano) di 9,600 km su due giri. Vincitore a sorpresa il marocchino Ismail Adim (il suo è il club napoletano Caivano Rubbers), un neofita delle gare rodigine. In un bel finale ha staccato Gianluca Pasetto (Corradini Rubiera) e Daniel Turco (Atletica Bovolone). Buon quarto (e primo dei polesani) Angelo Marchetta (Salcus S. Maria Maddalena). 

In campo femminile regina della gara la veronese Stefania Disconzi (Valdapone De Megni), posto d’onore per l’altra scaligera Giulia Madella (Km Sport), buona terza l’estense Beatrice Boccalini. Quarta, e prima delle polesane, la Salcus Elena Cazzadore.

Fra gli uomini Over 50 Sandro Verlich (Podistica Monselicensi) e il Salcus Stefano Bolognese 4°. La rodigina  Lorella Gementi (Liberi Podisti Pontecchio), unica polesana a vincere quest’edizione massese, fra le donne.

Nella prova a squadre hanno primeggiato i modenesi di Finale Emilia davanti alla Salcus.

18 aprile 2017
Bancadria 468x60




Correlati:

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe