ALLARME PER LA DISCARICA Il parlamentare Diego Crivellari alla Camera dei deputati lancia l'allarme e parla di campionamenti che già giustificherebbero la preoccupazione

"Rischio inquinamento della falda in Alto Polesine"

Seren automobili affiliazione fino a luglio 2017
Parla di campionamenti che giustificano la preoccupazione, il deputato polesano Diego Crivellari, facendo riferimento a quelle che a suo avviso potrebbero essere le conseguenze dell'attività della discarica di Torretta

Rovigo - "Gli effetti dell’inquinamento riconducibili all'attività della discarica di Torretta, preoccupano anche i Comuni dell'Alto Polesine". Il problema è stato sollevato dal parlamentare del Partito Democratico Diego Crivellari in Commissioni alla Camera dei Deputati con la presentazione di una interrogazione all'indirizzo del Ministero dell'Ambiente.

"Dati recentemente raccolti - ha continuato Crivellari - evidenziano la presenza di solfati, ferro, manganese, magnesio, calcio e arsenico nelle acque della zona. Dal monitoraggio Arpav 2016 sono emersi valori allarmanti, richiamati pubblicamente e portati all'attenzione delle autorità da parte delle stesse amministrazioni locali: almeno tre parametri, indicatori della presenza di percolato, hanno superato in concentrazione i limiti attualmente sanciti dal Codice dell’ambiente, con effetti potenzialmente pericolosi per i Comuni polesani di Melara, Bergantino e Castelnovo Bariano".

 "I campionamenti eseguiti da Arpav sulle acque superficiali hanno rilevato concentrazioni addirittura triplicate di metalli pesanti come arsenico, manganese, nichel, facendo ipotizzare il rischio concreto di inquinamento delle falde. Non da ultimo, su sollecitazione di comitati locali di cittadini molto preoccupati vi è stato lo scorso 13 aprile un sopralluogo di Arpav e Carabinieri nell'area per raccogliere dati ed informazioni ulteriori".

 "Ai massimi livelli governativi e del Ministero competente ho voluto chiedere appunto - ha concluso Crivellari - se sono a conoscenza della situazione venutasi a creare e quali iniziative intendano mettere in atto per tutelare la salute della popolazione dei comuni coinvolti, con particolare riferimento ai Comuni dell'area alto-polesana".
20 aprile 2017
Bancadria 468x60




Correlati:

  • Valori sotto ogni soglia: "Acqua buona e potabile"

    IL CASO A OCCHIOBELLO E POLESELLA (ROVIGO) "L’acqua erogata da Polesine Acque è perfettamente rispondente ai requisiti di legge". Lo assicura,il presidente del consiglio di bacino Leonardo Raito

  • Quinto black out idrico in una settimana

    SERVIZI GAVELLO (ROVIGO) Residenti esasperati per i disservizi in via Canalbianco Inferiore: "Una vergogna infinita, siamo pronti ad andare dal Prefetto"

  • Si rinforza l'allarme inquinamento della falda

    AMBIENTE CASTELNOVO BARIANO (ROVIGO) Preoccupata nota di due deputati 5 Stelle dopo la decisione del Comune di chiudere un pozzo. Si teme un collegamento con l'attività della discarica di Torretta

  • Si rompe una conduttura: allagamenti e disagi

    LAVORI AD ADRIA (ROVIGO) Problemi in piazza Garibaldi, durante la posa della nuova conduttura del gas si è rotta, pare per un urto, quella vecchia dell'acqua: erogazione bloccata e un fiume per le strade

  • Quarto black out idrico in una settimana

    SERVIZI GAVELLO (ROVIGO) Anche nella mattinata del primo maggio le famiglie di via Canalbianco Inferiore si sono svegliate senza erogazione dell'acqua

  • Dopo 40 giorni lo scolo ancora non è stato ripulito

    IL CASO A ROVIGO Il 10 marzo scorso i vigili del fuoco erano intervenuti allo scolo Ramostorto con le barriere antisversamento. Ma non sta certo a loro rimuoverle e ora bloccano solo la sporcizia

  • Allarme inquinamento, arrivano i carabinieri

    DISCARICA TORRETTA Il Comitato Terre Nostre segnala uno strano fenomeno nelle acque, scatta il sopralluogo di carabinieri, vigili del fuoco e Arpav. In corso un contenzioso che riguarda anche il Polesine

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe