SCUOLA ROVIGO Gli studenti della primaria Pascoli hanno realizzato un mercatino di solidarietà per i giovani degenti in Pediatria che frequentano l'istituto dell'ospedale

Dono dal cuore per i ragazzi della scuola dell'ospedale

Seren automobili affiliazione fino a dicembre 2017

Una iniziativa di solidarietà che ha commosso davvero tutti, quella resa possibile dai ragazzi della elementare Pascoli



Rovigo - Il direttore della Unità operativa complessa di Pediatria Simone Rugolotto, il dirigente scolastico dell’istituto comprensivo Rovigo 4 Paola Malengo, insieme alla docente della scuola primaria ospedaliera Marina Romagnolo desiderano comunicare un bell’esempio di solidarietà a favore dei bambini e delle bambine degenti presso l’Unità operativa complessa di Pediatria dell’ospedale civile di Rovigo. 

"Stiamo vivendo un momento storico difficile - dicono - nel mezzo di una crisi non solo economica e politica ma anche sociale: crisi di valori e di principi. Di solidarietà si parla poco perché nei momenti di difficoltà aumentano la diffidenza e la tendenza a chiudersi a difesa dei propri interessi. Proprio in questo momento di crisi della società quindi questo gesto di solidarietà acquista ancor più valore perché è  nato dagli alunni e dalle alunne di una scuola primaria grazie al lavoro di sensibilizzazione promosso da docenti, genitori e dirigente scolastico".

Il plesso scolastico che ha realizzato tutto ciò è la scuola primaria G. Pascoli di Rovigo, afferente all’istituto comprensivo Rovigo 1, col dirigente scolastico Rita Pasqualin. La docente referente del plesso Pascoli, Dinora Milan, che da anni si occupa di alcuni progetti d’Istituto, ha organizzato un mercatino di solidarietà coinvolgendo alunni e famiglie. Tutto questo accadeva a Natale 2015. Parte del ricavato pari a mille euro è stata donata alla scuola primaria ospedaliera presente nell’ospedale civile cittadino, che fa parte appunto dell’Istituto comprensivo Rovigo 4". 

Con questa donazione, la maestra presente nel reparto ha provveduto ad  acquistare materiale didattico e ludico per i piccoli degenti. In particolare, dato che a Pediatria è stata predisposta una stanza per i minori affetti da malattie oncoematologiche, questi materiali saranno destinati esclusivamente a questi bambini/ragazzi in modo da rendere ancora più accogliente la stanza, già dotata di televisore. Pertanto con la somma a disposizione è stata acquistata una collana di libri di Roald Dahl e una serie di giochi di società tra i più conosciuti, dal Risiko al Monopoli,  Gioco dell’oca e altri.

"Tutto ciò . chiude la nota - permetterà di rendere il ricovero in ospedale, laddove necessario, il più possibile a misura di bambino, nonostante l’isolamento a cui talvolta un piccolo paziente può essere costretto da patologie importanti".

21 aprile 2017
Bancadria 468x60




Correlati:

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe