CNA ROVIGO Sabato 29 aprile dalle ore 9 l’associazione ha organizzato l’incontro "Cultura della non violenza...come?…quando?" per sensibilizzare la cittadinanza su un tema di vita quotidiana 

Invertire la rotta della violenza. In tutti i campi

CNA 730X90 SPECIALE Epasa Pensionati

Portare ai giovani una nuova cultura e invertire una rotta che potrebbe essere pericolosa come quella della violenza è lo scopo principale dell’incontro organizzato da Cna Veneto che ha coinvolto le principali istituzioni sul tema della violenza 



Rovigo - Rovigo e la Cna si confermano leader a livello regionale per le attività rivolte ai pensionati con un significativo convegno regionale, promosso con il patrocinio del Comune di Rovigo, che si terrà sabato prossimo al Censer di Rovigo dalle ore 9 per parlare di "Cultura della non violenza... come?... quando?"

Un incontro che è aperto a tutta la cittadinanza e che coinvolgerà allo stesso tavolo importanti esperti in materia e le principali istituzioni che hanno voluto fortemente essere presenti all'iniziativa di Cna Veneto e Cna Pensionati Veneto con il grande supporto del sindacato polesano che è decisamente tra i più attivi e numeroso nel Veneto.

La parte istituzionale, dopo i saluti di Ermina Paulon, coordinatrice della commissione femminile della Cna Pensionati regionale, sarà rappresentata dal sindaco di Rovigo Massimo Bergamin e dal presidente di Cna Rovigo David Gazzieri. La relazione introduttiva sarà di Bruna Vincenzi, presidente regionale della Cna Pensionati a cui seguirà una serie di contributi da parte di Silvia Ferrari, magistrato e giudice del lavoro, un rappresentante dell'arma dei carabinieri, la psicologa Alessandra Tozzi, Michele Poli, counselor del centro uomini maltrattanti e Raffaella Salmaso, presidente provinciale delle pari opportunità di Rovigo. Le conclusioni saranno affidate a Maria Rosa Battan, vice presidente nazionale di Cna Pensionati e al presidente provinciale di Cna Pensionati Maurizio Gardenale. Modererà l'incontro la giornalista Nicoletta Canazza.

"A Rovigo è la prima esperienza di questo genere che organizziamo come sindacato regionale - afferma Paulon - e direi che la nostra provincia la merita tutta per l'importanza che Rovigo ha acquisito da tanto tempo per sensibilizzare la cittadinanza su temi chiave della vita quotidiana. Parleremo di violenza ma non necessariamente associata alla violenza femminile. Noi vogliamo portare in evidenza che dietro ogni persona ci stanno altri soggetti, soprattutto giovani a cui abbiamo il dovere di portare una nuova cultura e invertire una rotta che potrebbe essere pericolosa. Con noi avremo anche tanti ragazzi delle scuole superiori, in particolare l'Itis di Rovigo, a cui vogliamo spiegare, ognuno per le proprie competenze, come siamo arrivati alle considerazioni che presenteremo”.

Un tema, quello della violenza che non lascia indifferenti nemmeno le imprese. "E' vero - afferma Gazzieri - non dimentichiamoci logiche ed atteggiamenti del passato. Oggi noi dobbiamo ribadire con forza che il rispetto e l'educazione sono alla base della vita civile e anche nell'impresa si nascondono mille modi di "promuovere" la violenza. I tempi oggi sono cambiati e ci vuole una grande sensibilizzazione che come Cna ci vede sempre protagonisti”.

24 aprile 2017
Bancadria 468x60




Correlati:

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe