TEATRO SOCIALE ROVIGO Finiti i biglietti per lo spettacolo delle 18 di domenica 28 maggio. Ecco tutti i prossimi appuntamenti dell'allestimento con "pubblico itinerante"

La magia di "Le mille è una notte" è da tutto esaurito

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe

La proposta di Minimiteatri è piaciuta, tanto che il primo spettacolo è esaurito con un mese di anticipo



Rovigo - Minimiteatri è lieta di annunciare il sold out per la prima rappresentazione dello spettacolo di domenica 28 maggio, “Shahrazàd racconta...”. Quello in programmazione alle 18. Rimangono quindi disponibili solo alcuni posti a sedere per la replica delle ore 21 (anche in questo caso sono in esaurimento).

Si tratta di uno spettacolo con pubblico itinerante nel Teatro Sociale, una sorta di visita guidata del teatro, con gli attori di Minimiteatri Licia Navarrini, Claudio Moretti, Thierry Devetri, Paolo Rossi, Andrea Zanforlin, Thierry Devetri, Marino Bellini, Filippo Tognazzo, Lahire Tortora, Marco Silvestrini e con gli allievi del Laboratorio teatrale “La voce, la parola, il corpo”.

Alcuni racconti originali di Le Mille e una notte, adattati e riscritti, vengono letti e interpretati dagli attori in diversi punti del Teatro Sociale che diventa luogo delle meraviglie, abitato da presenze evocative e oniriche.

Si consiglia di prenotare per tempo i biglietti anche per gli altri due spettacoli, in quanto i posti sono limitati per esigenze sceniche. Domenica 14 maggio, alle 21, andrà in scena “Shahrazàd, chi era costei?”, un divertente monologo di Marina Massironi che farà riflettere sul femminile di ieri e di oggi: cosa significa essere donna, la relazione con il maschile, il mito antico della femminilità e l'attualità sociale.

Domenica 21 maggio, alle 21, Vanessa Gravina si esibirà in “Donna d’amore e di parola, il viaggio di Shahrazàd”, con l’ensemble di strumentiste del Conservatorio "Francesco Venezze" di Rovigo e musiche originali di Luciano Borin. Parola e musica per vivere l'intenso viaggio interiore di una donna, dall'essere parola all'essere silenzio, dall'essere per gli altri all'essere sé stessa.

In collaborazione con il Conservatorio e il Festival Biblico.

Informazioni e prenotazioni si possono effettuare al botteghino del Teatro Sociale di Rovigo.

29 aprile 2017
Bancadria 468x60




Correlati:

  • Prende corpo la passeggiata degli artisti

    SPETTACOLO A POLESELLA (ROVIGO) I writers al lavoro sul muro dell’argine, il sogno è realizzare un percorso di murales che dall’approdo conduca sino alla frazione di Santa Maura

  • L’eccidio di fine guerra ripercorso in un romanzo

    STORIA E CULTURA VILLADOSE (ROVIGO) Mercoledì 18 ottobre alle 21 in Municipio la presentazione di “Lungo il Canalbianco”, traduzione di “Am weissen kanal”, pubblicato in Germania nel 2014

  • "Il teatro è un tesoro, deve tornare centrale"

    CULTURA ADRIA (ROVIGO) L'appello di Impegno per il Bene Comune. "Purtroppo la decisione di eliminare le agevolazioni pare andare in tutt'altro senso"

  • La città vuole diventare la capitale del Presepe

    CONSIGLIO COMUNALE LENDINARA (ROVIGO) L'assemblea civica si riunisce venerdì 20 ottobre alle 19.15, tra i punti all'ordine del giorno anche una proposta molto interessante

  • Una giornata per la madrina della Costituzione

    CULTURA ROVIGO Domani, sabato 14 ottobre, dalle 9.30 all'Archivio di Stato, studiosi a raccolta per ricordare e celebrare la figura di Lina Merlin, prima donna senatrice e componente della Costituente

  • Il meglio di trent’anni delle coreografie di Thierry

    TEATRO STUDIO ROVIGO Sabato 14 ottobre alle ore 21 in viale Oroboni si terrà lo spettacolo del ballerino italo-belga Parmentier “Percorso percorso”. La sua vita riproposta in passi di danza

  • Pronto a ripartire lo spettacolo al Sociale 

    CULTURA ROVIGO Il Teatro cittadino apre le porte alla nuova stagione 2017 che comprende lirica, prosa, danza, concerti, teatro ragazzi e molti eventi speciali. Peccato sia saltata durante la programmazione la pièce di Natalino Balasso

Seren automobili affiliazione fino a dicembre 2017