SICUREZZA BADIA POLESINE (ROVIGO) Decisione presa su richiesta dei parroci del territorio, nel corso dell'ultima riunione la giunta comunale, dopo un periodo di sperimentazione a Crocetta, ha detto sì

La novità: vietati i cortei funebri a piedi

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe

La prima parrocchia ad adottare il divieto di cortei funebri a piedi era stata quella di San Sebastiano di Crocetta, nel 2014. Lo scorso 21 aprile, don Alex Miglioli, parroco di San Giovanni Battista, con un atto a nome anche dei colleghi delle altre parrocchie, ha chiesto al Comune che questo provvedimento venisse esteso a tutto il territorio comunale. Richiesta accettata dalla giunta comunale



Badia Polesine (Ro) - Dal 15 maggio, su tutto il territorio comunale di Badia Polesine saranno vietati i cortei funebri dalle chiese ai cimiteri a piedi. Una misura che era stata adottata, in via sperimentale, da giugno 2014 a Crocetta, ma che i parroci lo scorso 21 aprile hanno domandato di potere ampliare a tutto il territorio comunale.

Una richiesta che è stata accettata dalla giunta comunale, nel corso dell'ultima riunione dello scorso 28 aprile. A questo assenso ha fatto seguito l'ordinanza del comandante della polizia locale, che dispone, per l'appunto, dal 15 maggio prossimo, il divieto su tutto il Comune.

"L'effettuazione di cortei funebri pedonali - spiega l'ordinanza - dalle chiese ai cimiteri locali, ha pesanti ripercussioni sulla viabilità stradale, con potenziale pericolo per i pedoni che vi partecipano".

 

10 maggio 2017
Tecnostore Occhiobello 468x60




Correlati:

Seren automobili affiliazione fino a dicembre 2017