SPACCIO ARANO NEL POLESINE (ROVIGO) Il giovane marocchino incassa una pena pesante, di fronte al giudice per le indagini preliminari del Tribunale. Vive in Bassopolesine

Spaccio nel Delta, condanna a 5 anni

Beni Artistici Religiosi Fondazione Cariparo

Ha incassato cinque anni, al termine del processo con rito abbreviato, per una serie di episodi di spaccio che, tra 2013 e 2014, lo avrebbero visto protagonista ad Ariano nel Polesine



Ariano nel Polesine (Ro) - Nel giro di un anno e mezzo, tra 2013 e 2014, avrebbe spacciato circa 320 grammi di cocaina, sempre a piccole dosi. Queste le contestazioni a carico di M. G., giovane marocchino residente in Bassopolesine, che avrebbe operato nella zona di Ariano nel Polesine.

Processato con rito abbreviato, ha incassato una pena pesante, nella mattinata di martedì 16 maggio, quando è stato processato con rito abbreviato di fronte al giudice per le indagini preliminari per il reato di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.

Il giovane aveva ammesso gli addebiti e aveva cercato di patteggiare la pena. Nel corso dell'udienza di martedì 16 maggio, la pubblica accusa aveva domandato una condanna a due anni, ma la sentenza è stata più severa. Ora la difesa, affidata all'avvocato Marco Pietropolli di Porto Viro, presenterà appello, per ricondurre la pena a quello che viene ritenuto un giusto equilibrio commisurativo.

16 maggio 2017
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

ELEZIONI - Adria - Fratelli d'Italia Forza Adria