BASEBALL SERIE B Il Rovigo getta alle ortiche un doppio successo già in tasca cedendo nel finale di gara 2 con la formazione dei Lancers di Firenze

Ultimo inning da dimenticare 

Baseball 730x90

Un pareggio che lascia i rossoblù con l’amaro in bocca. Nel diamante casalingo di via Vittorio Veneto i rodigini hanno affrontato la formazione dei Lancers di Firenze in una prima gara equilibrata, finita poi con il punteggio di 9 a 6 a favore dei padroni di casa. Ma nella seconda gara, dopo il dominio del Rovigo durato quasi tutto l’incontro, i rossoblù hanno subito 6 punti nell’ultimo inning perdendo così un incontro sul punteggio di 12 a 13.



Rovigo - In gara 1, sul monte di lancio per i padroni di casa parte il solito Pietrogrande. Fin dall'inizio, la partita appare molto equilibrata con i lanciatori che comandano l’incontro dal monte e concedono veramente poco alle mazze avversarie. Il primo punto per il Rovigo arriva al quarto inning con Salvatore che arriva in base su valida, spostato da Angelotti e infine portato a casa da una valida di Vigato. Ma la difesa rodigina, a questo punto,  grazie a qualche valida del line up avversario e qualche errore di troppo dei padroni di casa schierati in campo, i fiorentini riescono a segnare ben 4 punti in una ripresa.  I rossoblù, però, rialzano subito la testa e nella parte bassa del quinto inning approfittano di un calo del lanciatore avversario che concede qualche base ball  e l’ottimo gioco di squadra dei rodigini nel spostare i corridori avanti, fa il resto. Entrano così 3 punti anche grazie ad una bella valida di Schibuola. La partita rimane in parità fino al settimo inning quando, sul monte si trova il giovanissimo rodigino Frigato, e gli avversari riescono a passare in vantaggio dopo una base ball e alcune distrazioni del pitcher rodigino. Ma il Rovigo torna subito in pista, riconquistando il pareggio con tre valide consecutive messe a segno da Ferrari, Angelotti (4 su 5) e Schibuola. All'ottavo il nuovo vantaggio toscano che segna un solo punto. I rossoblù, invece, riescono  a passare sul piatto di casa base ben 4 volte con Rondina (2 su 4) che arriva in base su valida, seguito poi dai suoi compagni aiutati anche da un calo di tensione degli avversari che commettono qualche errore di troppo.

Lancers 0 0 0 0 4 0 1 1 0 = 6
Rovigo 0 0 0 1 3 0 1 4 / = 9


In gara due a partire sul monte di lancio è Ferrari, autore di una buona prova sul monte fino all'ottavo inning,  quando verrà sostituito da Rondina che a causa di troppe basi ball concesse ed una difesa del tutto lontana dal venirgli in soccorso, è costretto a scendere dal monte, dove salirà ancora Ferrari per chiudere l’incontro, ormai però compromesso. Le mazze rodigine cominciano subito bene segnando nove punti in soli 4 inning grazie alle numerose valide messe a segno da tutto il line up. In difesa, dopo le prime due riprese, i padroni di casa subiscono 3 punti, ma chiudono poi tutti i varchi e non concedono punti fino al settimo inning. L'attacco continua a macinare passando ancora tre volte sul piatto di casa base e nei successivi 2 inning, portandosi in vantaggio di cinque punti. Ma l’ultima difesa è un disastro: i rodigini subiscono 6 punti in seguito ad alcuni errori difensivi ed un evidente calo del lanciatore. Sei punti che segnano il sorpasso. E il Rovigo, nell’ultimo attacco a disposizione, non riesce a riprendersi. L’incontro termina per 13 a 12 in favore dei toscani.

Lancers 2 1 0 0 0 0 3 1 6 = 13
Rovigo 4 0 2 3 0 0 1 2 0 = 12

Roster: Agostinello,  Angelotti, Bernardi, Callegari, Chieregato, Ferrari, Frigato, Lavezzo, Marini, Pietrogrande, Ricchiero, Rondina, Salvatore, Schibuola, Secrieru, Tonolo, Vigato

 

 

16 maggio 2017
Tecnostore Occhiobello 468x60




Correlati:

Seren automobili affiliazione fino a dicembre 2017