EVENTO ROVIGO Dieci appuntamenti tra testimonianze e divertimento il 20 maggio. A partire dalla maratona di lettura, all’aperitivo biblico, fino alla proposta de La Tempesta di Shakespeare in musica e parole 

Centro in festa con il festival biblico 

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe

Seconda giornata della quarta edizione del Festival biblico a Rovigo, con dieci appuntamenti incentrati sul tema del viaggio in tutte le sue sfaccettature. Tra gli ospiti - relatori Assunta Steccanella, Lorenzo del Boca, Andrea Porcarelli e tanti altri



Rovigo – Seconda giornata dedicata al Festival biblico a Rovigo, che ritorna per la quarta edizione con un ricco programma di eventi e incontri. Dalle 10 alle 18 il museo dei Grandi Fiumi apre le sue porte a classi di ragazzi e adulti, per la maratona di lettura “Leggo, dunque viaggio” (LEGGI ARTICOLO). Ognuno può portare e condividere le più belle pagine sul tema del viaggio prese da libri da loro scelti, facendole rivivere grazie alla propria voce. Ristoro dalle 13 alle 14. Il modulo necessario all’iscrizione è allegato sul sito dell’evento: rovigo@festivalbiblico.it.

Appuntamento alle 10 presso il palabiblico in piazza Garibaldi per “I sentieri della vita - l'immagine del cammino in una prospettiva educativa”, presentato da Andrea Porcarelli, docente di pedagogia all’università di Padova, che presenta la sfida educativa usando una metafora antica e sempre nuova, quella del cammino. A moderare sarà Delfa Franca Vallese (UCIIM).

A seguire, alle 11, nel Salone degli arazzi di palazzo Roncale, in piazza Vittorio Emanuele II, la teologa Assunta Steccanella e il sacerdote, blogger e vignettista Giovanni Berti, ci guideranno in “Le vie della Bibbia - Precipizi, incroci, sentieri”, un viaggio semiserio all'interno della Bibbia, per rintracciarne sentieri per niente facili, incroci sorprendenti, incontri straordinari.

Piccolo break alle 12 presso il palabiblico, con “Pane e coraggio - Aperitivo biblico con Istituto alberghiero Cipriani di Adria”: l'istituto presenta un aperitivo biblico, prodotto della riflessione dei ragazzi sul senso del viaggio, delle motivazioni che spingono a compierlo e su ciò che serve per affrontarlo: il pane appunto, nutrimento del corpo, ma soprattutto speranza per lo spirito.

Festa per famiglie e ragazzi al palabiblico alle 15, “Circondati di gioia", fatta di incontri, scoperte, amicizie, laboratori. Rovigo diventa un immenso circo in festa, per riscoprire quanta bellezza vi è dentro questa città.

Gli appuntamenti riprendono alle 16, nella sala Oliva dell’Accademia dei Concordi in piazza Vittorio Emanuele II, con il giornalista e saggista Lorenzo del Boca e lo scrittore Angelo Moia che presentano “Sulla via Francigena - storia e geografia di un cammino millenario”, parlando dei pellegrini medievali, dei crociati, dei primi abitanti dei comuni e delle città rinascimentali, dei soldati caduti nelle campagne napoleoniche o nelle guerre mondiali.

Alle 17 nel salone degli arazzi di palazzo Roncale, in “Corridoi umanitari - Viaggio legale nell'immigrazione legale”, Luca Maria Negro della Federazione chiese evangeliche Italia e Alessandra Coin della Comunità di Sant'Egidio, presentano un progetto per evitare i viaggi con i barconi nel Mediterraneo, ostacolare i trafficanti di uomini e concedere a persone in «condizioni di vulnerabilità» un ingresso legale sul territorio italiano con visto umanitario.

Ritorno al palabiblico alle 18 per “In viaggio verso il post-umano - prospettive etiche e filosofiche”, con l’epistemologo, divulgatore scientifico, attore, traduttore e professore dell'università di Trieste, Giuseppe Longo, che ci guiderà in un viaggio filosofico nel post-umano, per scandagliarne prospettive e sfide.

Incontro musicale alle 19 in piazza Vittorio Emanuele II, col conservatorio Venezze, che traduce in musica e parole La Tempesta di Shakespeare. In caso di pioggia si terrà all'auditorium del conservatorio.

Per concludere, alle 21:30, in piazza Matteotti, “Inferno, purgatorio, paradiso - La strada verso l’infinito” (LEGGI ARTICOLO), un musical e un colossal di emozioni, grazie a musica, danza e teatro, per vivere quel viaggio folle e lucido che è alla base di tutti i nostri viaggi: la Divina Commedia di Dante Alighieri. In caso di pioggia, presso il Teatro don Bosco, viale Marconi 5. Partecipano Teatro Insieme Sarzano, Grace rock band, Gospel Up, Psycodrummers, Atelier danza, coro voci bianche dell’Istituto comprensivo Rovigo 2, coro Lendenariae Consort, ente palio San Lorenzo, Academìa Veneta di Danza e Balletto.

19 maggio 2017
Bancadria 468x60




Correlati:

Musikè fondazione cariparo 730x90