TRAGEDIA DI PORTO VIRO (ROVIGO) La donna di 83 anni si trova ancora in ospedale, dopo avere tentato di togliersi la vita ingerendo candeggina

Ha accoltellato il marito: non potrà più avvicinarlo

Seren automobili affiliazione fino a dicembre 2017

Divieto di avvicinarsi al marito: questa la misura disposta dal giudice per le indagini preliminari a carico della donna di 83 anni che, nella mattinata di giovedì 18 maggio, dopo avere accoltellato il marito di 81, mentre era a letto (LEGGI ARTICOLO) , avrebbe tentato di togliersi la vita ingerendo candeggina (LEGGI ARTICOLO). La decisione è stata presa dopo la convalida dell'arresto operato dai carabinieri 


Porto Viro (Ro) - Arresto convalidato, niente detenzione, ma comunque divieto di avvicinare il marito. Questa la decisione del giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Rovigo a carico della donna di 83 anni che avrebbe accoltellato il marito di 81 anni, nella loro abitazione di via Marangona, poco dopo le 7 del mattino di giovedì 18 maggio.

Una tragedia familiare, probabilmente innescate dalle difficoltà che la donna avvertiva, nell'ultimo periodo, a prendersi cura del marito, in parte invalido. Potrebbe essere stato questo a portarla, magari dopo un lungo tormento interiore, a compiere questo atto abnorme. Avrebbe confessato quanto accaduto al figlio, per poi essere sentita dai carabinieri. Immediatamente dopo, l'arresto.

Tornata a casa, avrebbe ingerito candeggina, cercando di togliersi la vita, ma è stata salvata dall'intervento dei carabinieri. Migliorate le condizioni del marito, raggiunto da una coltellata alla gola: è ancora in prognosi riservata ma, rispetto ai primi momenti d'emergenza, il quadro clinico appare meno allarmante. L'ipotesi di reato a carico dell'anziana al momento appare quella di tentato omicidio.

 

19 maggio 2017
Tecnostore Occhiobello 468x60




Correlati:

Sagra della rana 02 - 21agosto - 03 settembre 2017