COMUNE ROVIGO Paolo Avezzù, Giorgio Marassi e Carmelo Sergi di Obiettivo Rovigo chiedono all’amministrazione di “fare invece di parlare” a partire dal ripristino della viabilità di viale Trieste

Tempo di passare ai fatti

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe
Ripristinare la viabilità di viale Triste, spostare il mercato da Corso del Popolo a piazza Garibaldi e vie limitrofe, riqualificare in tempi brevissimi piazzetta Annonaria, rilanciare i giardini delle Torri e dare in gestione le manutenzioni ad Asm spa. Sono solo i primi 5 di un elenco di punti programmatici che Obiettivo Rovigo chiede all’amministrazione di mettere immediatamente in pratica dopo due anni di parole e pochi fatti. Il presidente del consiglio, Paolo Avezzù, insieme a Giorgio Marassi, coordinatore Obiettivo Rovigo e Carmelo Sergi, chiede un cambio di passo all’amministrazione comunale. “Ci vuole una svolta”


Rovigo – “Dopo due anni è finita la luna di miele, ora è il momento di smetterla con le annunciazioni e passare ai fatti”. È l’invito che il gruppo consigliare di maggioranza Obiettivo Rovigo, guidato da Paolo Avezzù, presidente del consiglio comunale, rivolge all’amministrazione colpevole, a loro dire, di aver aspettato troppo per mettere in pratica i punti del programma elettorale della maggioranza. Ma secondo Avezzù, Giorgio Marassi coordinatore del gruppo e Carmelo Sergi, consigliere comunale del gruppo, non è troppo tardi per cominciare e chiede all’amministrazione, intanto, di portare a termine 5 punti che ad Obiettivo Rovigo ed ai cittadini stanno a cuore. Obiettivi da conseguire subito. Poi si passerà a quelli a medio lunga realizzazione.
Partiamo da viale Trieste. Secondo Obiettivo Rovigo non ha alcun senso rimandare il ripristino della viabilità del viale con la scusa che sarebbe inserita in un programma più ampio di viabilità. “Non comporta alcuna spesa per il comune: basta recuperare i vecchi cartelli che sono ancora in magazzino – commenta Carmelo Sergi – La delibera di ripristino della viabilità di quel viale risale a dicembre del 2015. Cosa stiamo aspettando? Se non c’è nessuno che rimette su i cartelli ci andiamo noi”. 

Per quanto riguarda il mercato, nessuna intenzione da parte del gruppo di andare contro il volere della maggioranza di spostarlo da corso del Popolo. Ma non per relegarlo in qualche posto sperduto della città, ma ancora più in centro. Evitando piazza Vittorio Emanuele II, spesso impegnata ad ospitare eventi, secondo Obiettivo Rovigo il mercato dovrebbe andare tra Piazza Garibaldi e piazzale XX  impegnando via Silvestri, via 10 luglio, piazzetta Annonaria, piazza Merlin e via Cavour. In questo modo non sarebbe intaccata la viabilità della città.

E ancora, fare immediatamente tutti i contratti per coloro che hanno vinto l’assegnazione dei box di piazzetta Annonaria. “C’è gente che aspetta da sei mesi. E si sta davvero stufando”. Anche se per quanto riguarda questo punto l’assessore Antonio Saccardin assicura che entro la fine del mese dovrebbe essere tutto pronto per la rivitalizzazione del mercato coperto del centro città. Ma tra le zone da riqualificare immediatamente Obiettivo Rovigo pone la sua attenzione anche sui giardini delle Torri. “L’afflusso di gente – commenta Avezzù – aumenterebbe la sicurezza. Per questo servono percorsi turistici, illuminazione e i bagni, almeno quelli, devono essere riaperti subito. Poi non ci si può lamentare se la gente fa la pipì sul prato e i bagni sono chiusi con il catenaccio”.

Ed infine il gruppo chiede una svolta sulla manutenzione. “Non è possibile per ogni buca aspettare settimane o non sapere da che parte girarsi, a chi chiedere – spiega il presidente del consiglio comunale – Ora che grazie a Consvipo e ad un bando regionale al quale il Comune sta partecipando, dovremmo avere a disposizione una trentina di lavoratori socialmente utili, ci serve qualcun che li coordini. A loro potremmo affidare la manutenzione e pensiamo che a coordinarli debba essere Asm spa. L’amministrazione deve prendere contatti con l’amministratore unico che è un giovane sveglio che sicuramente troverà il modo per gestirli”.
19 maggio 2017
Bancadria 468x60




Correlati:

  • La CorriXRovigo si riprende il centro storico

    ​​​​​​​PODISMO ROVIGO Giovedì 20 luglio suggestiva partenza dalla Piazzetta Annonaria per contribuire al progetto di riqualificazione avviato dall’associazione Tumbo. Due ristori contro il grande caldo

  • "Finirlo è un obbligo"

    VIABILITÀ ROVIGO Per Giovanni Boschetti, coordinatore della consulta delle Commende, il Passante Nord deve essere completato per diluire i percorsi automobilistici e rendere vivibile la Commenda

  • Posteggi spariti, "Ennesima mazzata al commercio"

    PARCHEGGI ROVIGO Silvia Menon e Antonio Rossini insorgono contro la decisione dell’amministrazione di cancellare i parcheggi in Corso del Popolo. “Un danno per il centro storico”

  • Un "caso" mediatico che spacca la stessa Lega

    DIMISSIONI ASSESSORE ROVIGO Anche il consigliere comunale della Lega Nord Fabio Benetti  dimostra solidarietà ad Andrea Donzelli. “Questa è una fase amara per la città” 

  • Il Bachelet ai moderati: "Che ci fate con questo sindaco?"

    POLITICA ROVIGO Il gruppo Bachelet, in merito alle dimissioni forzate di Andrea Donzelli, invita tutta la maggioranza a prendere un posizione chiara. “Non basta essere acquiescenti, alla fine ti fanno fuori lo stesso”

  • Il marchio rodigino che ha conquistato il mondo

    MODA ROVIGO Chiara Pavanello presenta il suo marchio, Goa Goa, alla Fashion Week di Londra. Marchio rodigino nato quasi per gioco e che conta oggi 300 punti vendita

  • Tornano "Le Lattine" ai giardini delle Torri

    ROVIGO CENTRO La paninoteca - container, arricchita di un dehor, si è di nuovo insediata in piazza Matteotti. E torna anche il cinema estivo

Seren automobili affiliazione fino a luglio 2017