RUGBY ECCELLENZA Presentazione ufficiale a Milano della finale scudetto tra Calvisano e Rovigo. La FemiCz ha ottenuto al momento 2.000 biglietti, ma altri potrebbero essere messi a disposizione se si renderà necessario

Pronti alla battaglia del San Michele

Ruffolo e Morelli, i capitani di FemiCz Rovigo e Calvisano
Bancadria 730x90 esclusiva

Contrariamente alle voci circolate al Plebiscito domenica 21 maggio, la finale verrà diretta da Mitrea, il miglior fischietto italiano in circolazione. Diresse anche la tragica finale del 2015 al Battaglini sventolando un cartellino rosso a Costanzo. Fu inutile, Rovigo perse mestamente. 

Alessandro Vaccari, presidente del Calvisano: “Per noi è piacere disputare questa partita nel nostro nuovo stadio adesso all'altezza di un evento di questo livello- ha detto il presidente giallonero - Mi auguro di vedere il tutto esaurito e annuncio sin da ora che non metteremo divisioni tra i tifosi delle due squadre”. Massimo Brunello: “Io conto di prendermi la rivincita dello scorso anno”. Edoardo Ruffolo:  “Arriviamo da due partite di qualità e credo abbiamo dimostrato di meritare il posto in finale”. Joe McDonnell: “La finale sarà una battaglia, una partita difficile e dura, ma noi ci siamo". Francesco Zambelli: "Vogliamo pareggiare il conto".

Leggi l'articolo sui biglietti per la finale
Leggi l'articolo sull'Mvp della stagione
Leggi l'articolo su Stefan Basson al Plebiscito

Leggi la cronaca di Petrarca Padova - FemiCz - Rovigo 
Leggi le dichiarazioni post Petrarca - FemiCz Rovigo
Leggi intervista a coach Cavinato
Leggi l'articolo sul caso Luigi Ferraro
Leggi l'articolo sulla promozione de I Medicei 
Leggi l'articolo sulle giovanili rossoblu


Milano - E' stata presentata a Milano la finale-scudetto che sabato prossimo alle 18 vedrà affrontarsi il Patarò Calvisano e la FemiCz Rovigo nel rinnovato stadio bresciano che adesso può garantire più di 5.000 posti. Assieme al presidente della FIR, Alfredo Gavazzi, erano presenti le delegazioni delle due finaliste con presidente, allenatore e capitano. E' la quarta volta consecutiva che queste due squadre si ritrovano a contendersi il titolo a conferma di una chiara superiorità sul resto della compagnia. Quella tra Calvisano e Rovigo è la nuova rivalità del rugby italiano come ha sottolineato il presidente Gavazzi nel presentare l'atto conclusivo del campionato d'Eccellenza. “Mi auguro sia una bella finale, soprattutto senza polemiche – ha detto il numero uno della FIR. Il riferimento alle sfide-scudetto precedenti (una per tutte quella del 2014) e alla recentissima discussione sul protocollo HIA sulle concussion è stato sin troppo esplicito, ma sarà difficile tenere fuori dal Pata Stadium tutte queste vicende. “Spero ci possa essere la massima serenità di entrambi gli ambienti e anche per questo la Federazione ha designato il suo miglior arbitro (l'internazionale Marius Mitrea, ndr) - ha aggiunto Gavazzi - Sono sicuro che ci sarà una degna cornice di pubblico.” 

Francesco Zambelli, presidente della FemiCz Rovigo, è apparso fiducioso sulle possibilità della squadra rossoblù. “Dopo una regular season non brillante a causa del rinnovamento dell'organico e di vari infortuni, adesso abbiamo trovato la migliore condizione. Vogliamo difendere il titolo conquistato l'anno scorso e pareggiare il conto delle finali con il Calvisano (adesso i bresciani sono avanti 2 a 1, ndr) – ha dichiarato il patron rossoblù – Noi siamo pronti e le partite con il Petrarca lo hanno dimostrato. A sostenerci ci sarà, come sempre, il nostro straordinario pubblico.” Oltre alla quella sportiva, Alessandro Vaccari, presidente del Patarò Calvisano, ha sottolineato anche la soddisfazione di tornare a giocare una finale in casa. “Per noi è piacere disputare questa partita nel nostro nuovo stadio adesso all'altezza di un evento di questo livello- ha detto il presidente giallonero - Mi auguro di vedere il tutto esaurito e annuncio sin da ora che non metteremo divisioni tra i tifosi delle due squadre. Ognuno potrà andare dove vuole. Dopo aver disputato una grande regular season siamo molto fiduciosi per sabato, anche se sappiamo che nei play off si azzera tutto.” Tra i due tecnici il primo a parlare è stato quello della FemiCz Rovigo, Joe McDonnell, che non ha nascosto le difficoltà incontrate dalla sua squadra nella prima parte del campionato. “Fino ai play off abbiamo avuto un rendimento altalenante – ha spiegato il tecnico neozelandese – Era importante, però, essere in forma nel momento decisivo della stagione e noi ci siamo riusciti. Adesso abbiamo qualche giorno per recuperare le energie fisiche e nervose spese nelle due sfide con il Petrarca. La finale sarà una battaglia, una partita difficile e dura, ma noi ci siamo.” 

La risposta a McDonnell è arrivata da Massimo Brunello, da due stagioni sulla panchina dei lombardi, ma con un grande passato colorato di rossoblù con due scudetti conquistati con il Rovigo. “Io conto di prendermi la rivincita dello scorso anno – ha detto “Schinca” - Per il Calvisano, inoltre, questa finale vuole essere anche una festa dopo una stagione che ci ha visto sempre in testa e che si conclude nel nostro nuovo stadio. Ci tenevamo a disputare la finale in casa e adesso dobbiamo essere bravi a sfruttare questo vantaggio. Conosco il valore della FemiCz Rovigo anche se ha avuto una regular season così così. Sarà una grande partita.” Il capitano dei bersaglieri, Edoardo Ruffolo, ha fatto sapere che la squadra sta bene ed è molto motivata. “Arriviamo da due partite di qualità e credo abbiamo dimostrato di meritare il posto in finale – ha esordito il terza linea rossoblù – Abbiamo ritrovato la forma migliore e con le ultime prestazioni abbiamo anche ritrovato il nostro pubblico. Vincere a Calvisano non sarà facile. Loro sono una squadra molto forte con un buon pack e un'ottima linea arretrata, ma non siamo da meno.” 

Il “collega” di Ruffolo, Gabriele Morelli, ha spiegato che già a settembre aveva pronosticato una finale con il Rovigo. “Alla presentazione del campionato avevo detto che mi aspettavo una nuova finale contro i rossoblù e così è accaduto – ha detto il capitano del Patarò Calvisano - Loro hanno avuto qualche pausa, ma adesso hanno recuperato bene. Noi arriviamo da un'ottima stagione nella quale abbiamo spesso espresso del bel gioco. E' la prima finale che gioco da capitano e mi auguro di poterla vincere.” Presenti all'incontro anche il presidente del Coni Lombardia, l'ex canoista olimpico Oreste Perri, e l'assessore allo Sport del comune di Milano, Roberta Guaineri, ai quali il presidente federale Gavazzi ha annunciato l'intenzione della FIR di organizzare a Milano il test-match con gli All Blacks nel novembre del 2018. Tornando a parlare della finale, che sarà l'ultima partita del pilone lombardo Salvatore Costanzo a caccia del suo decimo scudetto, c'è da rilevare che la FemiCz Rovigo ha ottenuto al momento 2.000 biglietti, ma altri potrebbero essere messi a disposizione se si renderà necessario. La società rodigina renderà note le modalità della prevendita. Per preparare al meglio la finale la squadra rossoblù, che martedi riprenderà il programma degli allenamenti, partirà per una località del Lago di Garda venerdi mattina per poi raggiungere Calvisano poco prima del match-scudetto.

Roberto Roversi

PataStadium “San Michele” – sabato 27 maggio, ore 18.00
Eccellenza, Finale – diretta www.therugbychannel.it
Patarò Calvisano v Femi-CZ Rovigo
arb. Marius Mitrea (Udine)
g.d.l. Matteo Liperini (Livorno), Nicola Franzoi (Venezia)
quarto uomo: Massimo Brescacin (Treviso)
quinto uomo: Ferdinando Cusano (Vicenza)
TMO: Stefano Marrama (Milano)

 

22 maggio 2017




Correlati:

  • Borsari bloccata dal ghiaccio

    RUGBY SERIE B A Mirano il Badia (Rovigo) non riesce a giocare. Manto erboso ridotto ad una lastra di ghiaccio, troppo pericoloso per gli atleti. Match rinviato

  • Neroverdi in vetta alla classifica

    RUGBY SERIE C1 Impresa del Fulvia Tour Villadose che nel finale contro il Bassano si trova a giocare in 12 contro 15. Successo (31-26) che vale l’aggancio in testa

  • Ottimo momento di forma dei galletti

    RUGBY SERIE C2 Il Biscopan Frassinelle (Rovigo) doma i Leoni del Nord Est imponendosi 50-0  

  • Doppio successo dei giovani rossoblù

    RUGBY Vittoria importante per l’Under 18 della FemiCz Rovigo contro il Mogliano (22-16). La Cadetta dilaga contro lo Scaligera Valeggio 64-12

  • Weekend senza soddisfazioni

    RUGBY GIOVANILE Tra rinvii e riposi ha giocato solo l’Under 14 della dell'Andreotti Auto Fulvia Tour Villadose

  • I Bersaglieri dominano senza problemi

    RUGBY CONTINENTAL SHILED La FemiCz Rovigo chiude il discorso con il Centro Desportivo e Universitario de Lisboa in 31’ minuti (45-7). Rossoblù straripanti nelle fasi statiche e in difesa

  • Zero turnover per Calvisano

    RUGBY CONTINENTAL SHIELD Soddisfatti, ma consapevoli che nelle prossime due settimane sarà durissima. La FemiCz Rovigo si gode il successo di coppa pensando a Calvisano e Petrarca Padova in campionato 

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe