PARCHEGGI ROVIGO Parte ufficialmente la riorganizzazione della sosta in corso del Popolo, viale Trieste, via Miani, piazza Merlin, via Oberdan e via Ponte Roda

Trenta parcheggi in più in centro, tutti a pagamento

Seren automobili affiliazione fino a dicembre 2017

Una riorganizzazione che tocca il centro storico in maniera importante con parcheggi nuovi, linee di sosta che cambiano colore (per lo più da bianche a blu), nuovi parcometri e posteggi per ciclomotori. Le aree interessate dalla rivoluzione dei parcheggi sono in sintesi corso del Popolo, piazza Merlin, via Miani, via Oberdan, viale Trieste e via Ponte della Roda. Spariscono tutti i parcheggi bianchi dall’arteria principale della città, il Corso, mentre viale Trieste diventa praticamente un grande parcheggio a bordo strada: l’amministrazione istituisce 22 posti auto, a pagamento, in più, nella strada delle polemiche


Rovigo – Ha inizio ufficialmente la rivoluzione dei parcheggi nel centro storico della città, e vie limitrofe. Ciò che, ancora a novembre, era stato a grandi linee annunciato con la presentazione del nuovo piano del traffico ora comincia a prendere forma. Si tratta solamente di una riorganizzazione che toccherà le aree di sosta. Per i cambi di viabilità, invece, si dovrà attendere ancora un po’. Le aree interessate dalla riorganizzazione dei parcheggi, in sintesi saranno Corso del Popolo, piazza Merlin, via Miani, via Oberdan, viale Trieste e via Ponte della Roda. E ancora in sintesi, aumentano i parcheggi di circa una trentina di posti, ma praticamente tutti delineati dalle strisce blu, quindi a pagamento.

A rendere reale la volontà dell’amministrazione è una ordinanza del comandante della polizia locale, Giovanni Tesoro, che individua con precisione le aree di parcheggio sulla carreggiata “arginando così la proliferazione del fenomeno della così detta sosta selvaggia” e “dando una continuità razionale alla modalità di sosta a pagamento”. Ecco, di seguito, come verranno riorganizzati i parcheggi nelle aree interessate dall’ordinanza. Parcheggi che verranno chiaramente indicati con segnaletica orizzontale e verticale oltre ad essere muniti di nuovi parchimetri, dove necessario.

Verranno, innanzitutto, soppressi i 13 posteggi a pagamento a spina di pesce su Corso del Popolo, nel tratto compreso fra via Bruno e via Pighin con l’istituzione della doppia striscia bianca continua, con possibilità di effettuare inversione della marcia alla fine della stessa. Saranno inoltre soppressi 27 posteggi bianchi su Corso del Popolo, nel tratto compreso fra via Pighin e via Caffarati. Questi verranno sostituiti da 1 posteggio riservato alle persone invalide, lato nord, 7 posteggi a pagamento sempre lato nord, 2 posteggi riservati alla polizia postale, lato sud, 1 posteggio riservato a carico e scarico, lato sud, all’uscita del carraio delle Poste Centrali e 1 posteggio riservato alle persone invalide, lato sud, oltre a 13 posteggi a pagamento, sempre lato sud. Saranno poi convertiti da posteggi riservati a posteggi a pagamento gli 8 parcheggi di piazzale Caffarati, dietro le Poste Centrali, con la soppressione dell’area regolata a ztl, trasformata in libera circolazione.

Una bella mano di blu anche sui 13 posteggi bianchi di Corso del Popolo fra vicolo San Rocco e via Minelli che diventeranno a pagamento. In quel tratto sarà soppresso anche un posteggio carico e scarico e istituiti 8 posteggi per motocicli e ciclomotori. Verranno spostati dal lato opposto della strada i parcheggi di via Oberdan che verranno posti sul lato destro della carreggiata con l’aggiunta di 3 posteggi in più, sempre a pagamento.

Passiamo a piazza Merlin e dintorni. Sul lato ovest della piazza saranno istituiti 10 parcheggi a pagamento in più. I posti a pagamento a spina di pesce in via Miani, nel tratto compreso fra via Alberto Mario e via Viviani diventeranno con andamento a pettine, ovvero perpendicolare alla linea della carreggiata. Saranno sostituiti gli 8 posteggi bianchi, sempre su via Miani, lato nord, con altrettanti posteggi a pagamento. E ancora, in via Ponte della Roda, lato sinistro, sarà istituito un parcheggio riservato agli invalidi e 5 parcheggi a pagamento. Ma l’aumento più consistente di parcheggi, sempre chiaramente a pagamento, è quello che interessa viale Trieste che praticamente si trasforma in un grande parcheggio. Saranno infatti istituiti 22 ulteriori parcheggi blu, di cui 12 nel tratto compreso fra via Silvestri e Largo Luccotti Fabbron e 10 nel tratto compreso fra via Silvestri e via Magro.

 

25 maggio 2017
Bancadria 468x60




Correlati:

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe