CONSIGLIO COMUNALE ROSOLINA (ROVIGO) Rinviata la convocazione dall’1 al 6 giugno per un vizio amministrativo: all'ordine del giorno anche l'aggregazione per incorporazione di Polesine acque in Cvs

Il Comune dimentica di “invitare” tutti i consiglieri

Musikè Fondazione Cariparo 730x90 istituzionale - post evento

Non è la prima volta che succede a Rosolina: uno o più consiglieri vengono dimenticati in fase di invio delle convocazioni al consiglio comunale. E così bisogna rimandare. Il consiglio comunale di giovedì 1 giugno viene rinviato a martedì 6: tra i punti all’ordine del giorno anche la fusione dell’azienda polesana dell’acqua



Rosolina – È la seconda volta che succede in 7 mesi: gli uffici comunali si dimenticano di invitare uno o più consiglieri al consiglio comunale. E così l’amministrazione si trova costretta a rinviare la convocazione. E successo nei giorni scorsi a Rosolina. Il consiglio comunale, con tanto di ordine del giorno pronto, era fissato a giovedì 1 giugno ma almeno uno dei consiglieri non avrebbe ricevuto la convocazione, come previsto da regolamento. L’amministrazione si trova quindi costretta a rinviare il consiglio non essendoci più il tempo previsto per invitare il “consigliere dimenticato” prima del giorno in questione.

Tutto rinviato a martedì 6 giugno, con un ordine del giorno un po’ riadattato che, oltre alle delibere tecniche, alla ridistribuzione delle deleghe dopo la revoca dell'assessore Daniela Falconi (LEGGI ARTICOLO), affronta anche la questione della incorporazione di Polesine Acque in Cvs per la quale la maggioranza avrebbe intenzione di dare la sua benedizione al progetto mentre la minoranza storce il naso ed è pronta a dare battaglia in consiglio.

31 maggio 2017
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

Animazione estiva Baseball Camp 2018