CULTURA PROVINCIA ROVIGO L’amministrazione guidata da Antonio Bombonato riceve dal Centro per il libro e la lettura del ministero dei Beni e delle attività culturali l’importante riconoscimento

"Città che legge”, il successo di piccolo comune come Costa 

Musikè fondazione cariparo 730x90

Premiati gli sforzi dell’amministrazione comunale di Costa di Rovigo che ha organizzato iniziative per promuovere la lettura tra la popolazione: rientra tra le 363 amministrazioni comunali, assieme a Polesella, che hanno ricevuto il riconoscimento di “Città che legge”



Costa di Rovigo - Sono due ad oggi i comuni del Polesine che hanno ottenuto il riconoscimento di “Città che legge” tra le 363 amministrazioni comunali: dopo Polesella (LEGGI ARTICOLO), arriva anche il Comune di Costa di Rovigo.

Il comune guidato da Antonio Bombonato ha superato la selezione nazionale, bandita dal Centro per il libro e la lettura del ministero dei Beni e delle attività culturali, d’intesa con l’Anci - Associazione nazionale comuni italiani - e diretta a valorizzare gli enti che svolgono, e si impegnano a svolgere con continuità, politiche pubbliche di promozione della lettura sul proprio territorio, nella consapevolezza che, come si legge nel bando, “la lettura è un valore riconosciuto da cui dipende la crescita intellettuale, sociale ed economica di una comunità”.

Non poteva essere diversamente, viste le numerose iniziative promosse dall’amministrazione comunale per promuovere la lettura tra la popolazione, in particolare quella giovane e giovanissima. Grazie a questo riconoscimento Costa di Rovigo avrà, inoltre, la possibilità di partecipare ai bandi che il centro per il libro e la lettura lancerà a partire dal 2017 per riconoscere, con finanziamenti e incentivi, i progetti più meritevoli.

“Esprimiamo grande soddisfazione – dichiarano il sindaco Antonio Bombonato e l’assessore alla cultura Moira Ferrari – per essere rientrati in questa importante graduatoria, che fotografa una realtà che dà indicazioni in controtendenza rispetto alla crisi della lettura e che ribadisce la grande considerazione che nostra comunità ha per il libro in formato cartaceo”. 

6 giugno 2017
Bancadria 468x60




Correlati:

Seren automobili affiliazione fino a luglio 2017