CULTURA, SPORT E SOCIALE ROVIGO Nadia Romeo, capogruppo Pd ,accusa il primo cittadino Massimo Bergamin di un ennesimo fallimento in tutti i settori della sua amministrazione

"L'unico successo del sindaco: 350mila euro per i migranti"

Massimo Bergamin e Nadia Romeo
Bagno e Calore - Caminetti e Stufe

La capogruppo in consiglio comunale del Partito Democratico, Nadia Romeo, interviene sulla gestione dell’amministrazione della città da parte di un sindaco, Massimo Bergamin, che non sarebbe in grado di portare a casa nessun risultato. In particolare Nadia Romeo parla delle dimissioni del presidente della Fondazione Cultura, della fuga dalla città della società di calcio e della completa disattenzione al sociale. “I soli soldi che ha portato a casa sono quelli per l’accoglienza ai migranti”


Rovigo – “È impossibile non intervenire su quello che sta succedendo alla nostra città: una serie di avvenimenti eclatanti che dimostano ancora una volta l’incapacità dell’amministrazione Bergamin”. Nadia Romeo, capogruppo Pd in consiglio comunale, parla delle dimissioni del presidente della Fondazione Cultura, ma anche della fuga del Delta Rovigo calcio dalla città imputando la colpa al sindaco Massimo Bergamin “neppure capace di portare a casa risultati offerti su un piatto d’argento e con la collaborazione di un assessore regionale polesano e del suo stesso partito, Cristiano Corazzari, un filo diretto con la Regione, assessore che si occupa, guarda caso, proprio di sport e cultura”.

 “È l’ennesimo fallimento di questa amministrazione che non è neppure in grado di giocarsi le sue carte pur avendo un filo diretto con la Regione. Siamo alla frutta, prendetene atto”. Nadia Romeo si rivolge in particolare alla maggioranza del comune che spesso si dimostra critica nelle parole ma non nei fatti, invitando ancora una volta Paolo Avezzù a passare in minoranza o ad ammettere che tutto ciò che fa il sindaco, fallimenti compresi, gli vadano bene così. “Inoltre vorrei ricordare ancora una volta la completa mancanza di attenzione al sociale da parte di questa amministrazione – continua la Romeo – Hanno stanziato qualche soldo per il centro Antiviolenza, ma solo per tenerlo aperto qualche mese, senza progetti futuri, aumentano le richieste di aiuto della cittadinanza sempre più in difficoltà e sapete qual è l’unico finanziamento rilevante che ha ottenuto il sindaco che in tv si scaglia contro i profughi? 350mila euro di Sprar, ovvero il programma per l’accoglienza dei migranti gestita direttamente dai Comuni e non dalla Prefettura”.

 

15 giugno 2017
Bancadria 468x60




Correlati:

  • Due maxi eventi in programma

    SPORT ROVIGO Presentazione ufficiale della nuova sede dell’Acsi nel salotto buono di Palazzo Nodari. Il referente provinciale sarà Taira Nicoletto

  • Domenica la musica invaderà il centro città

    EVENTI ESTATE 2017 ROVIGO Il 25 giugno orchestre, ensemble, classi di strumento, band, cori e per finire le Foxy Ladies dalle 16 alle 23

  • Carabiniere si spara e si uccide in caserma

    TRAGEDIA NELL’ARMA Il 47enne, di Castelmassa, si sarebbe tolto la vita poco prima dell’ora di pranzo a Ponso, nel Padovano. Indagini in corso, ma non ci sarebbero dubbi sul suicidio

  • Un bel ritorno: quello del mecenatismo culturale

    CULTURA ROVIGO L’assessore Andrea Donzelli chiederà l’inserimento del teatro Sociale nell’elenco dei beni dell’Art Bonus, un incentivo a chi investe nella cultura

  • L’ukulele spopola 

    MUSICA ROVIGO Grande successo per la prima lezione della chitarra hawaiana che si è svolta martedì 20 giugno per circa una quarantina di persone

  • A Palazzo Nodari "comanda" il dirigente 

    PERSONALE COMUNE ROVIGO Nessuna soluzione nonostante la presa di posizione del sindaco Bergamin: Cavaliere non firmerà la proposta di delibera sul Mef che si arena

  • Fumo sul Corso, paura per i negozianti

    FIAMME IN CENTRO ROVIGO Intervento in forze di vigili del fuoco e polizia locale per un principio d’incendio nelle bocche di lupo sul magazzino di un negozio

Musikè fondazione cariparo 730x90