COMUNE ROVIGO I consigliere del Pd, Giorgia Businaro e Andrea Borgato, bacchettano il primo cittadino: “Abbassare i toni farebbe solo bene alla città”

“Uno stile inqualificabile"

Deltablues 2018

Toni accesi che fanno male alla città: Giorgia Businaro e Andrea Borgato, consiglieri comunali del partito democratico commentano “con vergogna” le dichiarazioni del sindaco Massimo Bergamin contro la famiglia Visentini (LEGGI ARTICOLO). Ma è solo l’ultimo dei comportamenti del sindaco che, secondo i consiglieri, utilizza uno “stile inqualificabile”, che fa vergognare la città



Rovigo – “Abbiamo letto, non certo con sorpresa conoscendo lo ‘stile’ di Massimo Bergamin, ma sempre con vergogna, le dichiarazioni del sindaco nei confronti della famiglia Visentini per la vicenda dello stadio Gabrielli. Al di là del merito della questione, sulle cui ragioni, anziché offendere, occorrerebbe approfondire e capire, certe frasi, certi modi di fare portano disonore all'intera città e non sono mai accettabili, perché fanno riferimento semplicemente alla buona o cattiva educazione. In questo caso pessima educazione”. Sono le parole di sconcerto di due consiglieri comunali di opposizione Giorgia Businaro e Andrea Borgato (presidente del Gruppo Bachelet), del Partito Democratico, scioccati dalle dichiarazioni del sindaco Massimo Bergamin sulla vicenda del Gabrielli. I consiglieri invitano il sindaco ad occuparsi dei problemi della città, invece di scaricare la colpa sempre sugli altri.

“Invece di offendere ed incitare ad offendere, il sindaco dovrebbe affrontare e risolvere le questioni, ma a quanto pare non è in grado di farlo e scarica con metodo la colpa sempre su altri – continuano i consiglieri – Il presidente della Fondazione Cultura si dimette e lui risponde ‘era un fenomeno di cui Rovigo non aveva bisogno’; le buche? ‘Colpa del Governo’; gli assessori non funzionano? ‘ora arrivo io e sistemo tutto’; la famiglia Visentini lascia Rovigo: ‘i cittadini dovrebbero insultarli per strada’. Uno stile inqualificabile, che non risolve nulla e, anzi, alimenta un clima negativo per la città e i cittadini”.

“Per restare al tema sport, non c'è una iniziativa del Comune che dimostri efficacia ed efficienza – commentano Businaro e Borgato – Quello che c'è è dovuto alla buona volontà e alla dedizione degli appassionati. Dei cittadini, quindi, non dell'amministrazione, che denigra chiunque cerchi di proporre una riflessione, una valutazione anche critica ma serena e seria. Medesimo atteggiamento si riscontra in consiglio comunale. Se un consigliere comunale si permette di dissentire viene offeso e denigrato. Chiunque, si badi bene. Si rassereni ‘Signor Sindaco’ fra i consiglieri comunali non ci sono ‘accattoni’ (uno degli epiteti che le sono sempre molto cari) né di sinistra né di destra ma gente che ha un lavoro, una famiglia e che dedica, senza altri fini, tempo ed energie a favore della città, così come moltissimi cittadini impegnati nell’associazionismo sportivo, sociale, culturale e ambientale. Un abbassamento dei toni e metodi più educati non potrebbero che fare del bene a Rovigo”.

16 giugno 2017
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

  • Lunga vita all’amministrazione Bergamin

    ASM SPA ROVIGO La governance della società municipalizzata crescerà di numero, ma questa volta non serviranno i curricula

  • Il sindaco che rimescola le carte come pochi 

    LETTERA DA ROVIGO Il primo cittadino Massimo Bergamin contraddice sé stesso, prima bocciava la fusione ora si congratula con Acquevenete in merito alla riparazione di alcune tubature

  • Gentleman verso il ballottaggio, “attacchi dagli ex che cercano il litigio”

    ELEZIONI COMUNE ADRIA (ROVIGO) Federico Cuberli, segretario del Partito democratico, rispondendo agli attacchi di alcuni ex componenti del partito sostiene come la campagna continuerà ad essere incentrata sui contenuti e sulla concretezza delle proposte

  • Richiesta inspiegabile, o forse sì

    MOVIMENTO 5 STELLE ROVIGO Cristina Caniato, ex consigliere comunale di Adria, chiede a Ivaldo Vernelli, consigliere del comune capoluogo di dimettersi, che risponde: “Porterò a termine il mio compito”

  • "Sette maestri in meno in organico, Bergamin batta i pugni per la scuola"

    ISTRUZIONE ROVIGO Nadia Romeo e Tosca Malagugini del Pd chiedono all’amministrazione che venga convocata al più presto una conferenza dei capigruppo per andare a chiedere in Regione il ridimensionamento del taglio dei docenti nelle scuole 

  • Massimo Bergamin querelato in Procura

    BANDO PERIFERIE ROVIGO Cefil srl comproprietaria dell’ex ospedale Maddalena si rivolge al Tribunale per tutelarsi dalle presunte minacce ricevute e chiede se vi siano gli estremi per procedere d'ufficio per istigazione a delinquere e diffamazione

  • "13,5 milioni di euro e non investirli bene"

    POLITICA ROVIGO Nadia Romeo e Tosca Malagugini del Pd attaccano l’amministrazione guidata dal sindaco Massimo Bergamin per non aver saputo gestire la partita del bando periferie che prevedeva la riqualificazione dell’ex Maddalena

Musikè Fondazione Cariparo 730x90 istituzionale - post evento