SCUOLE LENDINARA (ROVIGO) Spunta anche un accertamento erariale, con la Guardia di finanza che appone i sigilli alla sua abitazione. Al centro di tutto, sempre i fondi statali

Nuovo sviluppo nella indagine sulla preside

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe
A gennaio era emersa la notizia della richiesta di rinvio a giudizio della ex preside di Cittadella, al momento alla guida del Comprensivo di Lendinara e Lusia. Una vicenda che non riguarda assolutamente il suo periodo polesano e incentrata su un presunto uso improprio di fondi pubblici (LEGGI ARTICOLO). Una vicenda giudiziaria, per la quale deve vigere la presunzione di innocenza, che ha destato un certo allarme a Lendinara, con alcuni genitori che, da parte loro, avevano raccolto 111 firme nell'ambito della loro protesta (LEGGI ARTICOLO). Ora spunta un altro versante di accertamenti

Lendinara (Ro) - Nuovo sviluppo nella vicenda che vede la ex preside di Cittadella, oggi al Comprensivo di Lendinara e Lusia, e il figlio sotto accusa per un presunto utilizzo improprio di fondi statali. Se l'indagine penale farà il proprio corso, emerge ora anche un accertamento in corso sul fronte dell'attività della Corte di Conti, che procede per chiarire se ci possa essere un riscontro in tema di danno erariale. E' nel contesto di questa seconda attività investigativa che sarebbe stato eseguito il sequestro della abitazione di Cittadella.
17 giugno 2017
Tecnostore Occhiobello 468x60




Correlati:

Seren automobili affiliazione fino a dicembre 2017