POLITICA ROSOLINA (ROVIGO) Il sindaco Franco Vitale revoca l’incarico a Daniela Falconi, componente di maggioranza, di partecipare al tavolo dei Sindaci della Costa

Per incontrare i sindaci della Costa bisogna essere almeno assessori 

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe

Non può più rappresentare Rosolina, in quanto ricopre solo il ruolo di consigliere comunale di maggioranza, Daniela Falconi che faceva parte del tavolo dei Sindaci della Costa veneta. Il sindaco Vitale ha preferito non fare differenza con gli altri assessori nonostante sul tema Falconi sia sempre stata attiva 



Rosolina (Ro) - Dopo avergli tolto l’assessorato, ora la fa fuori anche dal tavolo dei Sindaci della Costa. Il sindaco di Rosolina Franco Vitale non lascia alcun incarico a Daniela Falconi, ex assessore e componente del tavolo dei Sindaci della Costa.

Falconi da quando ricevette quest’ultimo incarico si impegnò affinchè si arrivasse a promuovere delle iniziative localizzate lungo la costa: dall’incontro con il sottosegretario alla funzione pubblica Angelo Rughetti (LEGGI ARTICOLO), a quello di Albarella dove si è discusso assieme al dirigente di Veritas del problema dei rifiuti spiaggiati (LEGGI ARTICOLO) fino a quando non le sono state revocate le deleghe di assessore. 

Da parte sua però non è mancata la voglia di proseguire in questo progetto tanto da scrivere il 13 giugno al vicesindaco Daniele Grossato informandolo della disponibilità e volontà di continuare gli incontri coi sindaci della costa, come per quello previsto ed avvenuto venerdì 16 giugno con un pranzo ed una riunione. La risposta non è mancata a tardare, anziché dal vicesindaco, dallo stesso Vitale al quale era stata inoltrata la richiesta. 

“Facendo seguito alla sua e-mail inviata al Vicesindaco, sotto riportata, spiace comunicare che alle riunioni del tavolo dei sindaci della costa possono partecipare solo gli assessori” risponde Vitale che avrebbe potuto continuare a lasciare questo impegno a Falconi, consigliere di maggioranza, in quanto esperta del tema, tanto da essere nominata dalla Regione Veneto membro del Ciset (Centro internazionale di Studi sull'economia turistica della stessa Regione con l'università Ca'Foscari (LEGGI ARTICOLO) ma che invece ha preferito “evitare disparità di trattamento con gli altri consiglieri che non hanno ricevuto alcuna delega”.

17 giugno 2017
Tecnostore Occhiobello 468x60




Correlati:

Sagra della rana 02 - 21agosto - 03 settembre 2017