ACCOGLIENZA ADRIA (ROVIGO) Passa la proposta di Impegno per il Bene Comune e SiamoAdria, i 9mila euro stanziati dal ministero verranno destinati a Cavanella Po

Un piccolo premio alla frazione che ospita i profughi

Musikè fondazione cariparo 730x90
Una soluzione condivisa che, si spera, potrà portare qualche beneficio alla frazione di Cavanella Po, pesantemente impegnata sul fronte dell’accoglienza. E anche un appello al Comune per aderire al sistema Sprar, in maniera da evitare che possano farsi avanti privati

Rovigo - “Ci è sembrata una proposta di buon senso, e così è stata ricevuta e fatta propria dal sindaco. Abbiamo proposto che l'ultimo stanziamento di 9000 euro dal ministero degli Interni per la presenza dei richiedenti asilo a Cavanella venga investito nella frazione”. Lo spiega la nota stampa di Impegno per il Bene Comune e SiamoAdria, che dà conto di una soluzione condivisa che ha portato benefici alla città.

 “E’ un piccolo modo per dimostrare di essere vicini a questa comunità - prosegue la nota - che si è trovata sola nell'affrontare questa nuova sfida. La nostra proposta in merito rimane quella di aderire al Sistema di protezione richiedenti asilo e rifugiati per poter far valere la nota del ministero che fissa il numero massimo dei richiedenti al 3 per mille sulla popolazione residente, e lascia l'onere di organizzare l'accoglienza all'amministrazione escludendo l'iniziativa dei privati, che altrimenti possono proporsi tramite i bandi della prefettura, proprio come è successo a Cavanella”.
18 giugno 2017
Bancadria 468x60




Correlati:

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe