DROGA ROSOLINA MARE (ROVIGO) Arrestato dai carabinieri un albanese, trovato in possesso di una settantina di grammi tra hashish e marijuana. Incastrato dal fatto che lo stupefacente fosse già tutto suddiviso

Preso con decine di dosi, finisce in manette

Seren automobili affiliazione fino a luglio 2017

Arrestato nella giornata di domenica 18 giugno, comparso di fronte al giudice del Tribunale di Rovigo nella mattinata successiva, quella di lunedì 19, per la convalida dell'arresto operato dai carabinieri



Rosolina (Ro) - Arrestato, per il possesso di decine di dosi di stupefacenti, per un totale di una ottantina di grammi tra hashish e marijuana. E' accaduto a un cittadino albanese, tratto in arresto dai carabinieri a Rosolina, nella giornata di domenica 18 giugno. La quantità di stupefacente non è ingente, ma è comunque bastata a fare scattare le manette. Questo perché, secondo le contestazioni, la droga era tutta già suddivisa in piccole dosi, così da consentire di ipotizzare una attività di spaccio.

Dopo l'arresto, nella mattinata di lunedì 19 giugno l'arrestato è comparso di fronte al giudice del tribunale di Rovigo, per la convalida. Al centro della vicenda, un giovane albanese, 20enne, residente in zona Adria, ma trovato - secondo questa ricostruzione dei fatti - nel primo pomeriggio di domenica 18 giugno a Rosolina nella zona di via Sant'Antonio, con addosso parte della droga, mentre altra sarebbe stata trovata in casa.

Il giudice ha disposto la convalida dell'arresto, disponendo poi come misura cautelare l'obbligo di firma. Il processo per direttissima si celebrerà il prossimo 5 luglio.

In tutto una ottantina di grammi, suddivisi in dosi da un grammo e mezzo.

19 giugno 2017
Bancadria 468x60




Correlati:

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe