CONSIGLIO COMUNALE ROVIGO Giorgia Businaro del Pd soddisfatta della decisione dell’amministrazione di inserire il teatro Sociale tra le destinazioni in cui i giovani potranno spendere il bonus cultura e nell'elenco di beni culturali pubblici per beneficia

"L’amore per la cultura non ha colore ed è un bene per tutti"

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe

Giorgia Businaro del Pd interviene sulle due grandi opportunità che potranno creare occasioni di sviluppo e crescita culturale e sociale della città, quelle messe in atto dall’assessore Donzelli che ha deciso di inserire il teatro Sociale tra le destinazioni culturali potranno spendere il bonus cultura da 500euro e poi nell'elenco di beni culturali pubblici che potranno beneficiare dell'Art bonus



Rovigo - “Quella che qualcuno aveva definito una sorta di ‘mancia elettorale’ è invece un atto importante per avvicinare i giovani ad eventi culturali, spesso costosi, e per promuovere la cultura nelle sue svariate forme”. 

Giorgia Businaro, consigliere comunale di minoranza di Rovigo, è piacevolmente sorpresa dall’iniziativa del sindaco Massimo Bergamin e l'assessore Andrea Donzelli di inserire il teatro Sociale di Rovigo tra le destinazioni culturali in cui i giovani diciottenni potranno spendere il bonus cultura da 500euro, a loro dedicato ed introdotto dal governo Renzi.

“La validità di questa iniziativa del governo è confermata ora anche dalle scelte di un'amministrazione di differente colore politico. - afferma Businaro - Stesso discorso si può fare per l'annuncio dell'assessore Donzelli in merito alla volontà di inserire il teatro Sociale nell'elenco di beni culturali pubblici che potranno beneficiare dell'Art bonus. La trovo un'ottima idea, che estenderei ad altri beni culturali presenti a Rovigo”. 

L'Art bonus, introdotto sempre dal governo Renzi, è stato presentato, qualche mese fa, dall'onorevole Diego Crivellari e dalla presidente della commissione Cultura della Camera dei deputati Flavia Piccoli Nardelli in iniziative che si sono tenute in provincia. “Sono molto felice che anche Rovigo voglia sfruttare questa grande opportunità. - conclude - Solo unendo le forze e sfruttando gli strumenti messi in campo a più alto livello sarà possibile, per Rovigo, creare occasioni di sviluppo e crescita culturale e sociale”.

26 giugno 2017
Bancadria 468x60




Correlati:

  • Comitato di gestione: ci si riprova

    TEATRO BALLARIN LENDINARA (ROVIGO) Il primo termine, fissato al 31 agosto, non ha consentito di individuare i volontari. Scadenza posposta al 2 ottobre prossimo

  • Un mese e 11 giorni per stanziare 25mila euro

    CULTURA ROVIGO Finalmente la firma del dirigente per i soldi all’Accademia, via libera al contributo di 25mila euro. Ma ne serviranno presto altri

  • "La legalità va ricercata ad ogni costo"

    LA FATTORIA ROVIGO I consiglieri del Pd, Giorgia Businaro e Andrea Borgato, invitano tutti i consiglieri della maggioranza a sostenere la richiesta di commissione sul centro commerciale. “Allontaniamo ogni dubbio”

  • Arriva l'arte terapia per i detenuti

    CARCERE ROVIGO La direzione della casa circondariale e la garante delle persone private della libertà partono con una serie di laboratori. Si comincia con Gianni Cagnoni

  • Sbarca al Sociale il tema "vaccini"

    TEATRO SOCIALE ROVIGO Il 29 settembre, su il sipario su “Il decreto”,  la pièce teatrale con il monologo David Grammiccioli. Non un dibattito scientifico, ma una indagine sui perché dell’introduzione dell'obbligo vaccinale

  • In 200 alla scoperta delle meraviglie del passato

    MUSEO DELLA CATTEDRALE ADRIA (ROVIGO) La Notte bianca della cultura non ha trovato impreparati i volontari, che hanno accolto i numerosi visitatori

  • Ciao mamma vado in Africa. Ad aiutare

    LA STORIA ROVIGO Alla festa del cinema di Venezia, la storia della pediatra rodigina Martina Mazzocco e di otto "colleghi". Il tutto per la regia di Nicola Berti, pure lui di Rovigo

Seren automobili affiliazione fino a dicembre 2017