JAZZ NIGHT ROVIGO Torna, per la quarta edizione, l’evento dedicato al compianto maestro trombettista, anche quest’anno, carico di illustri ospiti di caratura internazionale. Dal 7 al 28 luglio 

Tanta buona musica in memoria di Tamburini

Marco Tamburini
Bagno e Calore - Caminetti e Stufe

Quattro tradizionali eventi tra ospiti di bravura riconosciuta a livello internazionale che si esibiranno con i talenti del conservatorio rodigino. Giunge alla sua quarta edizione il Jazz nights at Casalini’s garden ideato dal compianto maestro Marco Tamburini e che continua negli anni a fargli onore. Non solo concerti, ma anche clinic e conferenze. Si parte venerdì 7 luglio


Rovigo – Sarà il jazz di Giovanni Perin, vincitore del premio Tamburini 2016, e del suo gruppo Dove ad aprire venerdì 7 luglio a Rovigo, nell’ormai collaudato spazio del giardino di palazzo Casalini, la IV edizione di Jazz nights at Casalini’s garden. Il Festival, dedicato all’indimenticato Marco Tamburini, musicista di caratura internazionale, ideatore del Festival e per molti anni direttore dei corsi di jazz a Rovigo, è stato presentato venerdì 30 giugno presso la sede di RovigoBanca, promotrice della manifestazione assieme al Conservatorio Francesco Venezze.

“Non è un caso se si inizia con Giovanni Perin – ha annunciato con soddisfazione il direttore artistico, Stefano Onorati – Abbiamo voluto ripartire proprio da dove si era arrivati lo scorso anno”. Alla presentazione sono intervenuti anche Lorenzo Liviero, nella duplice veste di presidente dell’Istituto di Credito Cooperativo e del Conservatorio rodigino, il direttore di RovigoBanca Ruggero Lucin, il presidente di Ente Rovigo Festival Claudio Curina e il presidente di Confesercenti Vittorio Ceccato

“Il festival – commenta Liviero – anima alcune delle più piacevoli serate dell’estate rodigina ed è ormai in grado di attrarre verso la nostra città l’interesse di un pubblico sempre crescente di appassionati. Anche questa edizione è caratterizzata dalla presenza in cartellone di importanti artisti nazionali ed internazionali che si esibiranno unitamente a giovani talenti del nostro Conservatorio e ai loro insegnanti. È l’idea originaria e vincente della nostra proposta, così come l’aveva concepita Marco”.

Il programma del festival, illustrato dal direttore artistico Onorati, comprende i tradizionali quattro appuntamenti collocati nella location del giardino Casalini, più due eventi speciali esterni realizzati in collaborazione con Deltablues. Anche per questa edizione è assicurata la presenza di ospiti d’eccezione che sicuramente daranno il loro forte contributo artistico a una rassegna che risulta sempre più seguita e apprezzata dal pubblico e dalla critica. Ad inaugurare gli eventi in programma, venerdì 7 luglio, oltre a Perin e al suo gruppo, sarà di scena il Fabio Petretti Quartet con ospite d’eccezione il chitarrista Bebo Ferra

Mercoledì 12 luglio concerto dell’orchestra Venezze Big Band, diretta da Massimo Morganti, con ospite il grande batterista Dave Weckl(l’evento, in collaborazione con il festival Deltablues, si terrà in Piazza Vittorio Emanuele II). Domenica 16 luglio serata dedicata alla seconda edizione del Premio nazionale Marco Tamburini. Presidente della giuria sarà Gegè Telesforo che nel corso della serata si esibirà accompagnato da Stefano Onorati (pianoforte), Fabio Petretti (sax tenore), Fulvio Sigurtà(tromba), Stefano Senni (contrabbasso), Stefano Paolini (batteria). In attesa del verdetto della giuria, suonerà il Chautauqua Trio di Federico LederSabato 22 luglio è la volta del Luca Zennaro 4tet e della storica formazione degli Oregon, in una delle tappe del loro tour europeo. Venerdì 28 luglio calerà il sipario con l’esibizione del Giorgia Sallustio Quintet, special guest Roberto Cecchetto, e della formazione degli aHria.

Due appuntamenti speciali si terranno all’Auditorium del Conservatorio in via Pighin: il seminario ‘Approccio creativo’ con Bebo Ferra (venerdì 7 luglio alle ore 16), il clinic con Dave Weckl (martedì 11 luglio alle ore 16). Tutti gli spettacoli inizieranno alle 21.15. L’ingresso ai concerti non richiede prenotazione ed è libero e gratuito fino a esaurimento dei posti disponibili. In caso di maltempo gli eventi si svolgeranno al coperto nell’auditorium del conservatorio in Via Pighin.

 

 

30 giugno 2017
Tecnostore Occhiobello 468x60




Correlati:

Seren automobili affiliazione fino a dicembre 2017