CANOA ROVIGO Un podio e un sesto posto per Matteo Girardi, ma anche Claudio Mazzali e Paolo Imparato si sono distinti, in una manifestazione internazionale di altissimo livello

I polesani si fanno valere nelle acque dolomitiche

Matteo Girardi e Paolo Imparato
Claudio Mazzali
Paolo Imparato
Animazione estiva Baseball Camp 2018
Una tre giorni di gare intense, quella programmata dal 30 giugno al 2 luglio ad Auronzo di Cadore con l’Icf Sprint Canoe Kayak International Race 2017, valido anche come test event verso gli europei di categoria, con i ragazzi del  Gruppo Canoe Polesine che si sono fatti valere 
 
Rovigo - Ad Auronzo di Cadore, in provincia di Belluno, si rivela ancora protagonista la canoa polesana, nel corso del fine settimana di gare da venerdì 30 giugno a domenica 2 luglio con la gara internazionale. Sull’acqua piatta del lago di Santa Caterina, la manifestazione ha visto protagonisti circa 700 atleti da dodici nazioni (Australia, Austria, Croazia, Francia, Irlanda, Israele, Italia, Lituania, Olanda, Pakistan, Slovenia e Svezia) e da tutta Italia.   L’edizione 2017 traghetta Auronzo verso le più prestigiose competizioni internazionali essendo candidata ad ospitare i campionati europei di canoa su acqua piatta per le categorie Junior e Under 23 per il 2018.
 
L’Icf Sprint Canoe Kayak International Race 2017 (che è servita appunto da “test event” per gli Europei 2018 di canoa velocità Junior e Under 23) ha visto impegnati sulle distanze dei 1000, 500 e 200 metri atleti delle categorie Under 16, Junior e Senior.  Il programma dei tre giorni organizzati dalla Venice Canoe & Dragon Boat in collaborazione con Comune di Auronzo, Consorzio Turistico Tre Cime Dolomiti e il patrocinio della Regione Veneto, è stato fitto.
 
 Venerdì 30 giugno: dalle ore 8.30 eliminatorie, semifinali e finali sulla distanza dei 1000 metri; sabato 1 luglio: dalle ore 8.30 eliminatorie,  semifinali e finali dei 500 metri, eliminatorie 200 metri;  domenica 2 luglio: dalle ore 8.30 semifinali e finali 200 metri (comprese le finali della Paracanoa, la canoa per gli atleti diversamente abili, disciplina inserita nel programma delle Paralimpiadi).
 
A questa competizione di altissimo livello, ha preso parte anche un manipolo di polesani, seguiti dall’allenatrice Francesca Zanirato.  Portabandiera del Polesine Claudio Mazzali nel K1 Junior sulle tre distanze, mentre Paolo Imparato e Matteo Girardi nel categoria ragazzi(under 16) sempre in K1 sia nei 500 che sui 200mt.    
 
Claudio nel singolo Junior riesce a conquistare l’accesso alla semifinale nella distanza dei 1000mt, ma non riesce a procedere oltre la batteria di qualificazione nelle altre due distanze.  Paolo Imparato e Matteo Girardi riescono invece a spuntare tutte le seminali nel singolo sia sui 500 che sui 200 mt e Matteo nei cinquecento metri sfiora la finale A per soli 23 centesimi di secondo, gareggiando così in finale B dove, al termine di una spettacolare regata, chiude in terza posizione (equivalente di una 12 posizione assoluta di categoria).  Sempre, Matteo questa volta nei 200mt, riesce a rientrare nella seconda finale dove chiude in sesta posizione.  
 
Prossimo appuntamento per i polesani sulle acque del lago di Ledro i prossimi 15 e 16 luglio dove, in occasione della gara interregionale, si ritroveranno assieme sia i giovanissimi del canoa giovani che i più grandi.
2 luglio 2017
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

Beni Artistici Religiosi Fondazione Cariparo