CASA DI RIPOSO BADIA POLESINE (ROVIGO) Manuel Berengan, esponente della lista "Adesso Badia", accusa il Cda della Casa del Sorriso della situazione dell'ente

"I vostri tentativi falliti hanno aggravato il bilancio"

Seren automobili affiliazione fino a dicembre 2017

Nei giorni scorsi, il consiglio d'amministrazione uscente della Casa del sorriso aveva, a pochi giorni dalla scadenza del mandato, pubblicato una nota con la quale ribadiva la necessità di privatizzare. Arriva la dura risposta di Manuel Berengan, di Adesso Badia



Badia Polesine (Ro) - "Nel comunicato stampa del 10 luglio scorso il Cda della Casa del Sorriso di Badia Polesine ha espresso delle valutazioni nei nostri confronti che non condividiamo". Lo afferma Manuel Berengan, esponente della lista "Adesso Badia", tornando sulla nota con la quale il Consiglio di amministrazione della Casa di riposo cittadina aveva espresso il proprio giudizio sulla necessità di trasformare in ente privato, ossia fondazione, la struttura, oggi pubblica.

 "Sembra che la mancata trasformazione in Fondazione sia responsabilità di chi ora si trova all'opposizione - dice Berengan - cosa non vera perché si tratta di un processo che si trascina da due anni, senza risultato alcuno per chiara responsabilità dell'attuale Cda guidato da Remo Previatello. A riprova del fatto che il nostro gruppo non ha avuto responsabilità in questo senso basti solo ricordare che il 18 febbraio all'assemblea dei familiari della Casa del Sorriso l'allora vicesindaco Gianni Stroppa espresse critiche alla proposta di privatizzazione e ora Adesso Badia sottolinea anche la situazione pesante di bilancio che si è andata aggravando anche a causa dei falliti tentativi di esternalizzazione di alcuni servizi".

"Il Cda poteva dare ossigeno al bilancio azzerandosi i compensi per l’incarico ricoperto, quantomeno negli ultimi mesi di mandato. Singolare anche il passaggio laddove si ricorda che sulla privatizzazione '…gli esponenti politici usciti vincitori dalla competizione elettorale abbiano ufficialmente sostenuto il progetto…': cosa non vera e in contrasto con quanto sostenuto dall’attuale sindaco Giovanni Rossi non solo in campagna elettorale, ma anche nelle recenti dichiarazioni uscite il 16.07.2017, dove afferma '…pur rimanendo formalmente favorevole al processo di depubblicizzazione,…ormai sia troppo tardi per portare a termine la trasformazione dell’Ipab in Fondazione…' scaricando di fatto il Cda uscente dopo che gli stessi componenti lo hanno apertamente sostenuto nell’ultima campagna elettorale, e avvallando invece la posizione politica di Lega Nord, Forza Italia e Udc (espressa il 16.02.2017) che chiedevano le dimissioni dell'intero Cda e del sindaco Fantato 'unico responsabile della nomina di questi valenti amministratori'".

"Suggeriamo quindi che i componenti uscenti del Cda si dicano pronti a ricandidarsi per un nuovo mandato nella Casa del Sorriso visto che hanno definito la loro gestione molto positiva, ma dubitiamo che gli stessi troveranno ampia considerazione nelle future scelte del sindaco Rossi".

16 luglio 2017
Bancadria 468x60




Correlati:

  • "Non era un quintale di droga": si patteggia

    IL CASO A BADIA POLESINE (ROVIGO) Si alleggerisce di molto la posizione del 46enne di Badia Polesine che era stato arrestato dai carabinieri. Patteggia 22 mesi, con la sospensione, e torna libero subito

  • Un'animazione da togliere il fiato

    SCUOLA BADIA POLESINE (ROVIGO) I bimbi della primaria sono rimasti incantati dalla rievocazione storica che è stata realizzata appositamente per loro

  • Dopo la sosta, si riparte

    COMMENDA ROVIGO Cerimonia in mattinata per la riapertura del supermercato della Coop Alleanza 3.0. Con un nuovo servizio pensato per le persone anziane

  • Sporcano in pochi, ma pagano tutti

    RIFIUTI IN TRANSPOLESANA (ROVIGO) Il Comune di Badia Polesine ha dovuto di recente stanziare 2mila euro per la pulizia delle piazzole. Una incombenza che tocca anche ad altri Municipi

  • Un insospettabile badiese aveva 100 chili di marijuana

    CARABINIERI BADIA POLESINE (ROVIGO) Finisce in manette un imprenditore agricolo di 46 anni, indagine dei militari di Piove di Sacco

  • "Follia pensare di sopprimere la ferrovia"

    SERVIZI ROVIGO Il consigliere regionale dei 5 Stelle Manuel Brusco interviene sulla situazione della Rovigo - Verona

  • E' il momento delle luminarie

    NATALE BADIA POLESINE (ROVIGO) Due settimane di chiusura al traffico di varie vie del centro per consentire l'installazione. Dal 27 novembre all'11 dicembre

Fondazione Cariparo Nuove Generazioni