IL CASO A ROSOLINA (ROVIGO) La padrona è stata ferita in modo non grave a un braccio. Il marito: "Nessun dramma, ma non lasciate liberi questi cani"

Paura in spiaggia: pittbull attacca cagnolina e padrona

foto d'archivio
Bagno e Calore - Caminetti e Stufe
Una aggressione avventua a Porto Caleri, Rosolina Mare, che non ha avuto conseguenze serie ma che comunque avrebbe visto, secondo una prima ricostruzione, un pittbull aggredire una cagnolina e ferire, in maniera superficiale, la padrona intervenuta per difenderla

Rovigo - Loro, non vogliono fare drammi, aprire contenziosi, ottenere risarcimenti. Ma lanciare un monito, almeno quello sì: meglio non lasciare cani di grosse dimensioni liberi, in spiaggia come altrove. Una reazione pacata ma ritenuta doverosa, dopo quanto sarebbe avvenuto nella giornata di sabato 15 luglio sul litorale di Albarella, esattamente a Porto Caleri, sulla spiaggia libera.

Mentre la padrona della cagnolina, arrivata dal canile, stava andando in acqua con questa al fianco, sarebbe scattata l'aggressione da parte di un pittbull. Questi si sarebbe scagliato contro l'animale più piccolo. A quel punto l'intervento della padrona, morsa a un braccio. Non è stato un attacco vero e proprio quello contro la donna: ha riportato solo alcuni graffi, laddove un morso inferto con forza avrebbe potuto provocare conseguenze permanenti. L'intervento della donna ha consentito di evitare guai alla cagnetta, incolume.

Non ci sarà alcuna denuncia, ma una raccomandazione, quella sì: tenere al guinzaglio cani di questa mole e non avere troppa fiducia.
16 luglio 2017
Bancadria 468x60




Correlati:

Fondazione Cariparo Nuove Generazioni