MUSICA ROVIGO Sabato 15 luglio si sono esibiti al Censer i Manhattan Transfer, che hanno aperto la 18esima edizione della rassegna Tra ville e giardini

Si parte con il supertour che passa dal Censer

Seren automobili affiliazione fino a dicembre 2017

Un viaggio di 45 anni di musica, con la voce intatta ed il ritmo di sempre, assieme ai Manhattan Transfer che sono arrivati in città per inaugurare la 18esima edizione della rassegna Tra ville e giardini



Rovigo – Due bis finali, pubblico in piedi in delirio, si balla e si canta a squarciagola a ritmo jazz, sotto il Censer di Rovigo. Il concerto celebrativo di 45 anni di carriera dei Manhattan Transfer ha aperto sabato 15 luglio la XVIII edizione della rassegna Tra ville e giardini, in un vero bagno di folla, giunta da ogni dove.

Emozione e soddisfazione nelle parole dei promotori del festival, per il direttore artistico Claudio Ronda che ha parlato di “collaborazione, unica possibilità perché queste manifestazioni possano resistere”.

La scelta degli artisti di apertura è una felice coincidenza col tour europeo dei Manhattan Transfer, che quest’anno festeggiano 45 anni di carriera (il quartetto è stato fondato nel 1972 a New York da Tim Hauser), e che sono approdati in Italia solo per tre live.

Le aspettative erano tante, ma i Manhattan non hanno deluso i fans. Janis Siegel (alto), Alan Paul (tenore), Cheryl Bentyne (soprano) e Trist Curless (basso), entrato nel gruppo nel 2014, dopo la scomparsa di Hauser, hanno eseguito una performance esaltante. Le voci intatte e perfette, come se gli anni non fossero passati. Grande tecnica vocale ed esplosione del vocalese, il loro marchio di fabbrica. 

Un vero viaggio nel repertorio jazz di tutti i tempi, da Chalie Parker ai Weather report, con arrangiamenti vocali da brividi, cuciti su misura partendo dagli assolo strumentali dei più grandi jazzisti. Da Frank Morgan a Miles Davis, passando per le suggestioni della musica brasiliana di Tom Carlos Jobim; e poi Route 66, un pezzo blues della tradizione, composto da Bobby Troup e per il quale i Manhattan vinsero il Grammy award nel 1983 come miglior performance jazz vocalise.

Tra ville e giardini si conferma come una rassegna di musica di grande qualità, inserita in contesti architettonici o paesaggistici del Polesine da valorizzare. Anche l’edizione 2017 è promossa dalla Provincia di Rovigo ed organizzata nell’ambito dell’accordo di programma tra Regione Veneto e Provincia di Rovigo, dall’Ente Rovigo Festival, col contributo della Fondazione Cariparo e la collaborazione di 14 comuni polesani: Adria, Ariano nel Polesine, Badia Polesine, Canda, Castelmassa, Ceneselli, Ficarolo, Fratta Polesine, Lendinara, Occhiobello, Polesella, Porto Tolle, Rosolina, Rovigo.

Il prossimo appuntamento è lunedì 17 luglio, nella piazza della chiesa parrocchiale dell’Annunciazione a Ceneselli (Ro). In scena la Banda Rulli frulli che presenterà l’album “Il mare dalla luna”, un percorso di musica come strumento di aggregazione di diverse età e diverse abilità.

17 luglio 2017
Bancadria 468x60




Correlati:

  • Comitato di gestione: ci si riprova

    TEATRO BALLARIN LENDINARA (ROVIGO) Il primo termine, fissato al 31 agosto, non ha consentito di individuare i volontari. Scadenza posposta al 2 ottobre prossimo

  • Un mese e 11 giorni per stanziare 25mila euro

    CULTURA ROVIGO Finalmente la firma del dirigente per i soldi all’Accademia, via libera al contributo di 25mila euro. Ma ne serviranno presto altri

  • Arriva l'arte terapia per i detenuti

    CARCERE ROVIGO La direzione della casa circondariale e la garante delle persone private della libertà partono con una serie di laboratori. Si comincia con Gianni Cagnoni

  • Sbarca al Sociale il tema "vaccini"

    TEATRO SOCIALE ROVIGO Il 29 settembre, su il sipario su “Il decreto”,  la pièce teatrale con il monologo David Grammiccioli. Non un dibattito scientifico, ma una indagine sui perché dell’introduzione dell'obbligo vaccinale

  • In 200 alla scoperta delle meraviglie del passato

    MUSEO DELLA CATTEDRALE ADRIA (ROVIGO) La Notte bianca della cultura non ha trovato impreparati i volontari, che hanno accolto i numerosi visitatori

  • Ciao mamma vado in Africa. Ad aiutare

    LA STORIA ROVIGO Alla festa del cinema di Venezia, la storia della pediatra rodigina Martina Mazzocco e di otto "colleghi". Il tutto per la regia di Nicola Berti, pure lui di Rovigo

  • Applausi a scena aperta per la Compagnia Lumière

    EVENTI ROVIGO Un meritato successo ai giovani talenti che si sono esibiti a Corte Benetti ne Il bar della stazione di fronte ad oltre 150 persone di pubblico

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe