RUGBY A Catania è una giornata triste, ne dà notizia la Fir e l’ufficio stampa del club siciliano. E’ improvvisamente mancato Franco Di Maura azzurro numero 256. Suo nipote Norman ha giocato a Rovigo

Lutto ovale, è morto Franco Di Maura zio dell’ex rossoblu 

Franco Di Maura
Animazione estiva Baseball Camp 2018

Aveva ricevuto il cap numero 256 nel febbraio 2013, in occasione della cerimonia di consegna che aveva visto oltre 400 Azzurri di tutte le epoche riuniti per un giorno al Salone d’Onore del Coni, Franco Di Maura, zio dell’ex rossoblù Norman, è mancato all’età di 70 anni


Catania - Dirigenti, staff tecnico e giocatori della Bingo Family Amatori Catania piangono l'improvvisa scomparsa del "Vichingo" Franco Di Maura. Uomo di altri tempi, un giocatore unico che ha indossato come seconda pelle i colori della sua Amatori Catania, fratello di Elio, e zio di Norman Di Maura ex FemiCz Rovigo, prima di passare alle Fiamme Oro e poi agente operativo. 

“La generosità di Franco sara' sempre nei nostri cuori e il suo continuare sempre ad emozionare tutti con i suoi ricordi di successi e battaglie sul campo dovrà essere da esempio per i giovani rugbisti” il messaggio della società siciliana in ricordo di Franco Di Maura, cordoglio a cui si è unito anche il presidente federale Alfredo Gavazzi, il Consiglio e tutta la Federazione che hanno appreso con profonda tristezza la notizia. Franco Di Maura, è mancato martedì 18 luglio a Catania all’età di 70 anni.

Storica figura del rugby etneo, che aveva rappresentato per lunghi anni in seconda linea con la maglia dell’Amatori, Di Maura aveva indossato la maglia della Nazionale nel 1971 a Napoli, in un test-match di Coppa Europa contro il Marocco che aveva visto i nordafricani superare gli Azzurri per 8-6.

Aveva ricevuto il cap numero 256 nel febbraio 2013, in occasione della cerimonia di consegna che aveva visto oltre 400 Azzurri di tutte le epoche riuniti per un giorno al Salone d’Onore del Coni.

Alla famiglia Di Maura vanno le condoglianze del Presidente Gavazzi e di tutto il rugby italiano e della redazione di RovigoOggi.it.

19 luglio 2017
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

  • Vittoria rossoblù, domenica prossima match decisivo 

    RUGBY UNDER 18 Bel successo dell’Elite della FemiCz Rovigo che a Viadana vince 10-45 senza troppi problemi. Il Valsugana continua a correre e mantiene cinque punti di vantaggio sui polesani  

  • Brillante terzo posto

    RUGBY A SETTE L’Italseven dei nei rossoblù Antl e Vian, e con Massimo Cioffi già da un anno alla FemiCz Rovigo, sale sul podio di Mosca nella tappa del Grand Prix 7s

  • Famiglia di talenti

    RUGBY ROVIGO Alberto Moscardi nel 1988 c’era, e quella finale l’ha vinta. Trent’anni dopo, l’1 giugno, ci si ritroverà assieme a festeggiare in piazza

  • Petrarca Padova campione d’Italia

    RUGBY ECCELLENZA Il Petrarca Padova ha vinto la finale scudetto battendo il Calvisano 19-11. La squadra di Brunello ha dovuto fare i conti con le molte assenze

  • L’Italseven di Cioffi vola ai quarti 

    RUGBY A SETTE La Nazionale Italiana impegnata a Mosca passa il turno da seconda del girone. In campo anche un po’ di FemiCz Rovigo 

  • Un ringraziamento doveroso 

    RUGBY Numeri importanti per il Frassinelle (Rovigo) che senza i volontari non potrebbe gestire tutto il movimento

  • Per la prima volta in Polesine grazie al Panathlon

    RUGBY IN CARROZZINA Presentazione a Palazzo Celio, sede della Provincia, del test match tra i Dogi e la selezione francese Tolone, Mantpellier e Tolosa

Musikè Fondazione Cariparo 730x90 istituzionale - post evento