POLITICA ROVIGO Continuano gli incontri ell’ex assessore Andrea Donzelli in piazza Garibaldi. Questa volta con il parlamentare Pd Diego Crivellari 

Passaggio del testimone su un progetto strategico

Sagra della rana 02 - 21agosto - 03 settembre 2017
Un tema che sta particolarmente a cuore all’ex assessore Andrea Donzelli, la partecipazione di Rovigo a diventare città della cultura nel 2021. Un suo progetto che ora, senza il ruolo amministrativo, rischia di naufragrare, ma Donzelli ha trovato chi è pronto a raccogliere il testimone

Rovigo - Nuovo appuntamento politico in piazza Garibaldi per Andrea Donzelli, l’oramai ex assessore alla cultura della città, con Diego Crivellari, il parlamentare polesano. Dopo Renzo Marangon, ex assessore regionale di Forza Italia, (LEGGI ARTICOLO), Donzelli, tornato dalle ferie, incontra l’esponente del Pd. 

E’ successo il 31 luglio all’ombra di un bar della piazza rodigina. Un incontro che è ha l’aria di essere un passaggio del testimone su uno dei grandi progetti portati avanti dall’ex assessore: fare concorrere la città capoluogo a capitale della cultura per il 2021. I due personaggi, colti sul fatto, sottolineano la trasversalità della cultura.

“Quel che è certo - spiega Crivellari - è che la cultura non ha mai un colore di partito o politico. E’ veramente uno dei temi più trasversali che necessitano sia fatta squadra. La nostra città ha tutte le potenzialità per concorrere all’obiettivo 2021, io ci credo e spero che in tanti, insieme da tutto il territorio, possiamo contribuire al raggiungimento del risultato”.

“I bei progetti non finiscono con le persone - ribatte Donzelli - spero appunto che Crivellari, e chi dopo di me sarà nominato da Palazzo Nodari, possa proseguire sul percorso tracciato”.

Donzelli proprio in serata (LEGGI ARTICOLO) affronterà pubblicamente alla sala Gran Guardia il tema della sua defenestrazione dalla giunta di Rovigo.
 
31 luglio 2017
Bancadria 468x60




Correlati:

Musikè fondazione cariparo 730x90