IL CASO A FIESSO UMBERTIANO (ROVIGO) Lo ha disposto il questore, a seguito di un controllo eseguito dai carabinieri e di altre informazioni assunte. I titolari pagano presunte colpe di altri

"Lo frequentano persone non raccomandabili". Locale chiuso per 15 giorni

Musikè fondazione cariparo 730x90
Il controllo era scattato a marzo, in un locale di Fiesso Umbertiano, e si era concluso col ritrovamento di circa 10 grammi di stupefacenti vari, tra marijuana e hashish (LEGGI ARTICOLO). Non erano scattate denunce o procedimenti penali, ma comunque l'esito del controllo operato dai carabinieri, unito ad altri elementi, ha spinto il questore di Rovigo Fabio Cilona  a disporre la chiusura del locale pubblico per 15 giorni, sino al prossimo 19 agosto, ai sensi dell'articolo 100 del Tulps, Testo unico sulle leggi di pubblica sicurezza

Fiesso Umbertiano (Ro) - E' uno di quei casi in cui il titolare, o il gestore, non ha colpe sue né contestazioni a carico, ma paga comunque la situazione. Il questore di Rovigo Fabio Cilona ha disposto, come è sua facoltà, la sospesione dell'attività di un locale di Fiesso Umbertiano per 15 giorni, per la precisione dal 4 al 19 agosto. Il riferimento normativo per un passo di questo tipo è l'articolo 100 del Tulps, il Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza, già applicato l'anno scorso a Rovigo per un locale nel quale si erano verificate spesso liti e problemi di ordine pubblico.

Differente la situazione del locale di Fiesso che, secondo quanto rilevato dalla questura, era frequentato da persone non propriamente raccomandabili, nel senso di essere già note alle forze dell'ordine. Su questo pregressi si innesta poi, secondo la ricostruzione della questura, il problema costituito da quanto emerso nel corso del controllo scattato lo scorso marzo a opera dei carabinieri della Compagnia di Castelmassa, in collaborazione con il nucleo cinofili di Torreglia.

Un servizio esteso a gran parte dell'Alto Polesine. Nel locale in questione sarebbe stata rinvenuta della droga circa 10 grammi in totale tra marijuana, hashish e cocaina. Parte di questa era stata trovata nella disponibilità di una ragazza che era stata segnalata amministrativamente per detenzione di stupefacenti per uso personale. 

Anche in questa circostanza, nessuna contestazione a carico degli esercenti, che però ugualmente dovranno pagare una situazione ambientale che, secondo la questura, si è venuta a creare. La diposizione del questore prevede, appunto, la chiusura per 15 giorni, dal 4 al 19 agosto.
7 agosto 2017
Tecnostore Occhiobello 468x60




Correlati:

Sagra della rana 02 - 21agosto - 03 settembre 2017