RUGBY Piccolo terremoto in casa Rovigo, i Bersaglieri, salvo ripensamenti, perdono in un colpo solo due allenatori ed un preparatore atletico 

Tre defezioni prima della partenza 

Matteo Ballo, Roberto Pedrazzi e Simone Farina
Bagno e Calore - Caminetti e Stufe

Non erano ancora stati ufficializzati, ma sembrava una conferma assai scontata. Evidentemente qualcosa è successo se nel giro di 24 ore in blocco hanno rinunciato all’incarico l’allenatore della squadra Cadetta, dell’U18 ed il preparatore atletico. Pedrazzi, Ballo e Farina, salvo clamorosi sviluppi, non aderiranno al progetto della Rugby Rovigo Delta dopo il passaggio dalla Monti Junior


Rovigo - Problemi in viale Alfieri. Di recente la Rugby Rovigo Delta ha assunto il controllo diretto della squadra Cadetta e dell’Under 18 (LEGGI ARTICOLO), gestite fino ad ora dalla Monti Junior. Ma alla vigilia di Ferragosto, tecnici e preparatore atletico non hanno aderito al progetto ritirando la propria disponibilità. Stiamo parlando di Roberto Pedrazzi che nelle ultime ore avrebbe già annunciato ai propri ragazzi la volontà di non proseguire. L’ex rossoblù, dopo una brillante carriera con la maglia dei Bersaglieri, ed un passaggio alla guida del Badia in Serie A, aveva dominato il campionato di C2 proprio sulla panchina della squadra Cadetta del Rovigo vincendo tutte le partite con il bonus. Purtroppo qualche settimana fa il Giudice sportivo ha inficiato il risultato ottenuto sul campo condannando la squadra Cadetta a disputare ancora il torneo di C2 (LEGGI ARTICOLO).

Anche Matteo Ballo, tecnico dell’under 18 rossoblù, domenica 13 agosto avrebbe deciso di non proseguire il suo rapporto con la società di viale Alfieri. Non ultimo anche il preparatore atletico Simone Farina che collabora anche con le altre giovanili della Monti Junior in Under 16. Un accordo che sembrava cosa fatta dopo i risultati ottenuti, in particolare Matteo Ballo aveva portato l’under 16 alla finale scudetto due anni fa, e buona parte di quei ragazzi confluiti poi nell’attuale U18 al girone di finale di categoria.

In questi giorni Raffaello Salvan, designato dal presidente della Rugby Rovigo Delta Francesco Zambelli, come coordinatore tra la prima squadra e il settore giovanile (LEGGI ARTICOLO), tra l’altro sta cercando di completare, non senza difficoltà, la seconda Under 18 definita sperimentale (quella già esistente disputa il campionato nazionale Elite). Ora ci sarebbe anche questa grana, anche se ovviamente manca l’ufficialità. 

Giorgio Achilli

14 agosto 2017




Correlati:

  • Borsari bloccata dal ghiaccio

    RUGBY SERIE B A Mirano il Badia (Rovigo) non riesce a giocare. Manto erboso ridotto ad una lastra di ghiaccio, troppo pericoloso per gli atleti. Match rinviato

  • Neroverdi in vetta alla classifica

    RUGBY SERIE C1 Impresa del Fulvia Tour Villadose che nel finale contro il Bassano si trova a giocare in 12 contro 15. Successo (31-26) che vale l’aggancio in testa

  • Ottimo momento di forma dei galletti

    RUGBY SERIE C2 Il Biscopan Frassinelle (Rovigo) doma i Leoni del Nord Est imponendosi 50-0  

  • Doppio successo dei giovani rossoblù

    RUGBY Vittoria importante per l’Under 18 della FemiCz Rovigo contro il Mogliano (22-16). La Cadetta dilaga contro lo Scaligera Valeggio 64-12

  • Weekend senza soddisfazioni

    RUGBY GIOVANILE Tra rinvii e riposi ha giocato solo l’Under 14 della dell'Andreotti Auto Fulvia Tour Villadose

  • I Bersaglieri dominano senza problemi

    RUGBY CONTINENTAL SHILED La FemiCz Rovigo chiude il discorso con il Centro Desportivo e Universitario de Lisboa in 31’ minuti (45-7). Rossoblù straripanti nelle fasi statiche e in difesa

  • Zero turnover per Calvisano

    RUGBY CONTINENTAL SHIELD Soddisfatti, ma consapevoli che nelle prossime due settimane sarà durissima. La FemiCz Rovigo si gode il successo di coppa pensando a Calvisano e Petrarca Padova in campionato 

Bancadria 730x90 esclusiva