CARABINIERI ADRIA (ROVIGO) C'è anche una barista picchiata dalla rivale in amore, tra i casi che hanno "infiammato" la festa dell'estate in Bassopolesine

Droga, alcool, botte e gelosia: Ferragosto con 13 denunciati

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe

Una maxioperazione dei carabinieri della Compagnia di Adria che, oltre a rendere il Bassopolesine notevolmente più sicuro, ha consentito di dare conclusione ad altre attività investigative



Adria (Ro) - Ferragosto più sicuro nel Bassopolesine. Controlli intensificati dei carabinieri nei giorni 14 e 15 agosto,  per garantire sicurezza a tutti coloro che frequentano il territorio per una vacanza all’insegna della serenità. L’obiettivo dell'operazione è stato quindi quello di assicurare sicurezza e garantire maggiore controllo del territorio al servizio non solo di era in vacanza ma anche di coloro che per svariati motivi erano a lavoro.

 Alle pattuglie che quotidianamente sono impegnate nei normali servizi si sono aggiunte numerosi equipaggi, con l’ausilio anche della componente operativa investigativa. Un servizio a largo raggio con obiettivi: specifici servizi antidroga e antiborseggio sono stati predisposti in varie aree del territorio e sul litorale, massima attenzione è stata dedicata anche al contrasto dei furti in abitazione, attraverso l’intensificazione di servizi preventivi ad alta visibilità, con continua perlustrazione delle vie, dal centro alla periferia e controlli su strada per disincentivare le condotte di guida pericolose per la sicurezza stradale. 

 

Complessivamente sono stati impiegati circa 60 militari (in divisa ed in borghese) e 25 automezzi. In questo modo è stata utilizzata una forza d’urto aggiuntiva che ha consentito di stringere le maglie dei controlli a Rosolina Mare, Porto Tolle, Porto Viro e nei dintorni, identificando numerose persone e sottoponendo a verifica oltre 120 automezzi.

A ciò si sono aggiunte mirate verifiche a esercizi commerciali e pubblici. Nei confronti di un locale pubblico del posto è stata avanzata una violazione ammnistrativa per inquinamento acustico in quanto ben oltre l’orario di chiusura manteneva musica ad altissimo volume.

Nel corso del servizio sono state denunciate 13 persone. In particolare l’Aliquota radiomobile ha denunciato un 28enne di Ariano nel polesine per aver avuto condotte persecutorie e violente nei confronti della ex moglie.

Sono stati inoltre denunciati due marocchini di 23 e 24 anni ed un 17enne di Padova, per spaccio di sostanze stupefacenti. I primi due sono stati trovati in possesso di qualche grammo di hashish, materiale per il confezionamento e quasi 19.000 euro in contanti. Mentre il minorenne è stato trovato a Rosolina in possesso di hashish, materiale per il confezionamento e bilancino.

La stazione di Ariano nel Polesine ha denunciato una donna di 31 anni del posto, responsabile di aver minacciato diffamato e colpito con pugni all’interno la titolare del bar per motivi passionali. Nel corso del servizio sono state inoltre ritirate 8 patenti nei confronti di altrettante persone per guida in stato di ebbrezza. Ragazzi di Adria, Rosolina, Loreo, Taglio di Po, per loro è scattata la denuncia ed è stato ritirato il documento di guida perchè guidavano in stato di ebbrezza (da 0,92 a 2,48 il limite). Per due ragazzi invece è scattata la violazione amministrativa con ritiro della patente (limite a 0,57 e 0,73) .

Nel corso del servizio sono stati segnalati per uso di sostanze stupefacenti (art 75 D.P.R.  309/90) 11 ragazzi  trovati in possesso di varie sostanze stupefacenti (marjuana, hashish e cocaina). A seguito dei controlli su strada sono state altresì contestate varie violazioni al Codice della Strada dalle pattuglie dell’Arma ad alcuni automobilisti indisciplinati, per condotte di guida pericolose.

16 agosto 2017
Bancadria 468x60




Correlati:

Seren automobili affiliazione fino a dicembre 2017