CARABINIERI LENDINARA (ROVIGO) Finisce denunciato un maghrebino di 51 anni, per maltrattamenti e lesioni ai danni della moglie di 36 anni

Ubriaco, prende la moglie a cinghiate davanti ai bimbi

Seren automobili affiliazione fino a dicembre 2017
Indagine lampo dei carabinieri della stazione di Lendinara, che hanno denunciato e allontanato da casa un 51enne che si sarebbe trasformato in un persecutore per la giovane moglie

Lendinara (Ro) - I carabinieri della stazione di Lendinara, hanno denunciato un uomo di origine magrebina 51enne, per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate nei confronti della moglie convivente e connazionale 36enne. In una notte del mese di agosto personale della stazione carabinieri di Lendinara sono intervenuti presso l’abitazione dei coniugi, trovando - secodo questa ricostruzione dei fatti - ad attenderli solo la donna.

Questa avrebbe spiegato ai militari che poco prima il marito senza apparente motivo, aveva preso una cintura per pantaloni e la usava per percuoterla in varie parti del corpo mostrando ai militari i lividi delle lesioni riportate. In casa ad assistere all’episodio vi erano anche i loro due figli minori. La donna veniva accompagnata al pronto soccorso dell’ospedale civile di Rovigo per le cure del caso ed essendovi i presupposti, previa autorizzazione del magistrato di turno, l’uomo veniva indagato per i sopracitati reati e veniva sottoposto alla misura dell’allontanamento di urgenza dalla casa familiare.

La donna aggiungeva che già in passato il marito l’aveva percossa altre volte di solito quando rincasava ubriaco. Dei fatti veniva avvisata l’Autorità Giudiziaria Ordinaria di Rovigo e quella dei Minori di Venezia.
 
17 agosto 2017
Tecnostore Occhiobello 468x60




Correlati:

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe