IL CASO A ROSOLINA MARE (ROVIGO) In occasione della Notte Bianca imponenti  ed efficaci misure di sicurezza, ma ha lasciato perplessi la presenza di una bancarella che vendeva arnesi del genere, non da cucina

Bottiglie in vetro vietate, ma si vendono coltelli

Seren automobili affiliazione fino a dicembre 2017

L’organizzazione della sicurezza, in occasione della Notte bianca di Rosolina Mare, ha impressionato positivamente tutti: mezzi pesanti a bloccare le strade rettilinee, per sventare ogni possibile attentato con investimento delle persone, e una rigida applicazione della ordinanza che impedisce la circolazione di bottiglie o bicchieri in vetro. In questo quadro ineccepibile, qualcuno ha però notato quello che giudica un piccolo neo…



Rosolina (Ro) - Che senso ha bloccare le strade con mezzi pesanti come barriera, impedire la presenza di bicchieri e bottiglie in vetro e poi permettere la presenza di una bancarella che vende coltelli per usi tutt’altro che domestici? Se lo sono chieste alcune persone, che hanno preso parte alla Notte Bianca di Rosolina. E’ stato girato anche un video.

Da un lato, apprezzamento per la maniera in cui è stata data applicazione alle prescrizioni emanate dalla prefettura per prevenire attentati nel caso di luoghi affollati, con mezzi pesanti che presidiavano i rettilinei, in modo da impedire di lanciarsi contro la folla. Ineccepibile anche il rispetto della ordinanza di divieto della vendita di bottiglie in vetro o di consumazione in bicchieri in vetro delle bevande.

Molti però hanno giudicato come tutto questo stridesse con la presenza di una bancarella che vendeva coltelli, anche di dimensioni non trascurabili e assolutamente non del tipo che si utilizza in cucina.

21 agosto 2017
Bancadria 468x60




Correlati:

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe