CALCIO COPPA ITALIA SERIE D ROVIGO L’Adriese del tecnico Gianluca Mattiazzi in trasferta a Montebelluna per sfidare i ragazzi di Matteo Zulian. I biancazzurri di Oscar Cavallari impegnati ad Este (Padova)

Già una Domenica da dentro o fuori 

Gianluca Mattiazzi (Adriese) ed Oscar Cavallari (Delta Porto Tolle)
Bagno e Calore - Caminetti e Stufe

Domenica 27 agosto alle 16 l’Adriese affronta il Montebelluna nel primo turno di Coppa Italia, Gianluca Mattiazzi: “E’ una squadra con un ottimo allenatore entrato in corsa e che ha salvato in un momento non semplice. La formazione è composta da un connubio di ragazzi importanti, e hanno un settore giovanile di ottimo livello”. Stesso giorno e stessa ora per il Delta Porto Tolle fuori dalle mura amiche contro i giallorossi dell’Este di mister Michele Florindo. Oscar Cavallari: “L’Este ha giocatori di ottima qualità come Viviani, Rondon e Pozza e durante la campagna estiva si è rinforzata molto”.


Adria - Porto Tolle (Ro) – L’Adriese di Gianluca Mattiazzi affronta la seconda prova di Coppa Italia domenica 27 agosto alle 16, dopo il turno preliminare che li ha visti trionfare (3-1 grazie alle reti di Jacky Marangon, Boscolo e Pregnolato) contro la neopromossa Liventina di mister Conte, inserita nel gruppo C della Serie D. Nel secondo match, valido per il primo turno, li attende il Montebelluna in trasferta, undici di Matteo Zulian, composto soprattutto da un mix di giovani e calciatori d’esperienza. I trevigiani biancocelesti nella passata stagione sono arrivati al termine dell’annata ottavi, con un bottino di 44 punti, perdendo l’ultima gara in trasferta 2-1 contro il Belluno. Per il tecnico degli “etruschi” non sarà un esame facile dato che non vuole uscire dalla competizione: “E’ una squadra con un ottimo allenatore – commenta Gianluca Mattiazzi – entrato in corsa e che ha salvato in un momento non semplice. La formazione è composta da un connubio di ragazzi importanti, e hanno un settore giovanile di ottimo livello che collabora con grandi club come l’Inter. Sappiamo bene che saranno agguerriti, e che sarà una partita molto impegnativa, ma vogliamo onorare la competizione perché ci teniamo molto. Il cammino non sarà semplice perché durante il percorso troveremo molte prove dure.” 

La preparazione fisica per i granata è cominciata il 26 luglio e dopo i test amichevoli avvenuti nell’ultimo periodo sono emersi i primi dati: “Abbiamo lavorato sulla potenza aerobica – continua Gianluca Mattiazzi - e abbiamo fatto delle amichevoli negli ultimi venti giorni per cominciare al meglio il campionato. Il nostro obiettivo infatti è la salvezza e il gruppo è cambiato molto rispetto l’anno scorso: dobbiamo amalgamare tutti gli elementi perché sappiamo che l’annata sarà difficile. In questo momento la condizione non è ancora al top o come vorremmo e anche se abbiamo commesso alcuni errori nelle ultime partite penso che ci possano stare.”

Il Delta Rovigo, ritornato a Porto Tolle, dopo le vicende di quest’estate, troverà sulla propria strada invece l’Este di Michele Florindo, che parteciperà anche al Memorial Celeghin il 24 agosto. I giallorossi, inseriti anche loro nel girone C sono un avversario molto temibile, e Oscar Cavallari conosce bene l’ostacolo. “L’Este ha giocatori di ottima qualità come Viviani, Rondon e Pozza – commenta Oscar Cavallari – e durante la campagna estiva si è rinforzata molto. Troviamo una squadra tosta, ma vogliamo ben figurare e cominciare bene la nostra avventura in questa competizione.” Il Delta Porto Tolle ha iniziato ad allenarsi tre settimane fa e ha superato i test delle prime amichevoli in maniera positiva: “La preparazione è cominciata il 20 luglio – prosegue il coach dei biancazzurri– ed è stata intensa, con dei carichi di lavoro molto pesanti. Ho trovato un gruppo che ha molta voglia di lavorare. Durante le amichevoli i ragazzi hanno aumentato il minutaggio, ma dobbiamo ancora migliorare nella fase di possesso sotto il profilo del palleggio e della velocità, mentre in quella di non possesso imparare a chiuderci meglio e ripartire.” Il team però non è ancora al completo, infatti Capogrosso e Jonatan Alessandro dovrebbero tornare dopo i loro infortuni, mentre Taviani è ancora impegnato con le Universiadi ed è a Taipei. 

La direttrice generale Lorenza Visentini sta lavorando sotto traccia per aumentare il livello della proprio rosa, ed al momento è stato acquistato il difensore Riccardo Fissore, nato a Carmagnola (To) il 12 febbraio 1980. Elemento di qualità con un notevole curriculum, ha militato nelle giovanili del Torino, e dell’Inter, nel Lecce, nella Juve Stabia, nel Vicenza, nell’Atalanta, nel Mantova, nello Spezia, nel Pavia, nella Turris, nel Real Vicenza, nel Pordenone, nella Maceratese, nell’Unicusano e nella Pistoiese, tra campionati di Serie A, B, e Lega Pro collezionando ben 377 presenze e segnando 10 gol. Si è unito inoltre l’argentino Raul Millan Anco, per andare ad occupare uno spazio nel reparto avanzato: “E’ arrivato Riccardo Fissore - conclude Oscar Cavallari - e abbiamo trovato il difensore adatto, dopo la partenza di Sentinelli, che si è trasferito al Como, ma dobbiamo finire di completare il nostro team. Abbiamo inserito in prova anche Raul Millan Anco, un giovane attaccante argentino che ha cominciato ad allenarsi con noi in questi giorni.”

Andrea Rizzatello 

 

23 agosto 2017
Bancadria 468x60




Correlati:

Musikè fondazione cariparo 730x90