VILLA BADOER FRATTA POLESINE (ROVIGO) Il monumento patrimonio Unesco è di proprietà della Provincia, ma l’ente non ha più soldi per gestire le aree verdi. Palazzo Celio cerca dei privati o un'associazione che se ne occupi 

Cercasi sponsor per la cura del giardino

Fondazione Cariparo Nuove Generazioni

La Provincia di Rovigo è disposta a cedere la manutenzione del giardino e delle aree verdi di Villa Badoer, patrimonio dell’Unesco e proprietà dell’ente, a dei privati che in cambio della manutenzione potranno pubblicizzarsi utilizzando anche una parte del giardino in gestione. Basta che non pratichino attività politiche, sindacali o religiose



Fratta (Ro) – Dovranno occuparsi di curare, interamente a proprie spese, lo sfalcio, la pulizia, i trattamenti delle piante, la manutenzione e l’esercizio degli impianti di irrigazione. Alla Provincia tutto questo costa troppo e non riesce più a mantenerlo. Parliamo del giardino e di tutte le aree verdi di Villa Badoer, a Fratta Polesine, patrimonio dell’Unesco e proprietà della Provincia che, con le casse che piangono, non riesce più a riservagli degno trattamento. E così Palazzo Celio è alla ricerca di privati che, tramite un contratto di sponsorizzazione, si accollino i costi della manutenzione del verde, in cambio di pubblicità.

“Oltre a competenza e professionalità il compito richiede anche la possibilità di disporre di risorse economiche”, spiega il presidente della Provincia, Marco Trombini, nel decreto che dà indirizzo alla ricerca di sponsor per la manutenzione, cura e valorizzazione del giardino di Villa Badoer. “Ritengo pertanto opportuna l’emanazione di un avviso pubblico per la ricerca di sponsorizzazioni, constatata la progressiva riduzione delle risorse a disposizione della Provincia”.

Il bando è aperto sia a privati che alle imprese, società, enti e associazioni e la durata minima dell’affidamento è di un anno. Lo sponsor avrà la possibilità di pubblicizzare la propria collaborazione con la Provincia e d’impegnare una porzione del giardino della Villa concordando con l’ente le modalità. Non potrà però avvalersi della sponsorizzazione per diffondere messaggi a contenuto politico, sindacale, filosofico e religioso.

25 agosto 2017
Bancadria 468x60




Correlati:

  • Notte o giorno, non fa differenza. Ditte sotto assedio

    FURTO BADIA POLESINE E FRATTA (ROVIGO) Segnalati due episodi ai danni di altrettante aziende del territorio, una delle quali presa di mira a ripetizione

  • Un appuntamento davvero speciale

    EVENTI FRATTA POLESINE (ROVIGO) Domenica 29 ottobre, alle 17.30, la chiesa di San Francesco ospiterà il concerto “Cantare con gioia al nostro Dio”. Canta il coro delle famiglie diretto da Sara Fogagnolo

  • Il primo conflitto mondiale cent’anni dopo

    STORIA FRATTA POLESINE E LENDINARA (ROVIGO) Sabato 21 ottobre si è tenuta l prima parte del convegno “1917: Tra il culmine della guerra d’assedio e l’alba di nuovi orizzonti politici” organizzato dal comitato Nino Bedendo 

  • E per dessert arriva... il delitto

    LO SPETTACOLO A FRATTA POLESINE (ROVIGO) Venerdì 20 ottobre alle 20 la locale Mulino al Pizzon sarà teatro di una serata molto particolare. Organizza l'associazione CulturAlternativa

  • Summit strategico sulla Grande guerra 

    STORIA FRATTA POLESINE E LENDINARA (ROVIGO) Il comitato scientifico “maggiore Sebastiano Nino Bedendo” ha organizzato un convegno dal titolo “1917: tra il culmine della guerra d’assedio e l’alba di nuovi orizzonti politici” in occasione del centenario del

  • "Nessun no all’accorpamento delle scuole, ma la segreteria rimanga in città"

    ISTRUZIONE FRATTA POLESINE (ROVIGO) L’ex sindaco Tiziana Virgili risponde al primo cittadino in carica Giuseppe Tasso in merito all’accorpamento degli istituti comprensivi e alla petizione che gira in città

  • Non sarà trasferita la scuola, ma solo la segreteria

    FRATTA POLESINE (ROVIGO) In paese gira una petizione contro la fusione tra i comprensivi scolastici Fratta-Costa. Il sindaco Giuseppe Tasso: “Non si spostano gli studenti, solo la segreteria”

Seren automobili affiliazione fino a dicembre 2017