IL CASO AD ADRIA (ROVIGO) Paradossi dell'era social. Controlli intensificati in Artessura, ma a quanto emerge nessuno si sarebbe rivolto formalmente alle forze dell'ordine

Caccia al palpeggiatore, ma nessuno ha fatto denuncia

Bancadria 730x90 Cna Rovigo

Forze dell'ordine impegnate nella caccia a un molestatore, sapendo quanto accaduto solo da Facebook. Paradossi dell'era social, quelli che si stanno verificando ad Adria. Qui, il sindaco Massimo Barbujani ha mobilitato la polizia locale (LEGGI ARTICOLO) dopo la segnalazione via social di una ragazza che sarebbe stata palpeggiata in località Artessura (LEGGI ARTICOLO)



Adria (Ro) - Lottare contro un molestatore? Non è facile, se per capire cosa sia accaduto le stesse forze dell'ordine possono fare riferimento unicamente ai social, dove sono arrivate le segnalazioni. E' la situazione che, a quanto si apprende, si starebbe vivendo ad Adria, dove l'allarme è grande, ma i fatti concreti sui quali si possono basare carabinieri, polizia e polizia locale sarebbero, tutto sommato, pochi. Non perché i fatti non siano avvenuti, visto che nessuno vuole sminuire i gesti segnalati, gravissimi. Ma perché, allo stato, non ci sarebbero denunce presentate alle forze dell'ordine. Le quali dovrebbero essere le prime portate all'attenzione di quanto avviene.

Il caso è quello del palpeggiatore che avrebbe agito per due volte in località Artessura. La stessa che, in precedenza, sarebbe stato teatro delle esibizioni di un uomo che si abbassava pantaloni e mutande al passaggio di donne sole (LEGGI ARTICOLO). Due casi che tuttavia non dovrebbero essere legati tra loro. Il palpeggiatore viene infatti descritto in maniera differente dall'esibizionista, si dovrebbe spostare in bici e allungare le mani quando incrocia donne sole.

Di fronte a episodi del genere, le forze dell'ordine consigliano sempre di presentare formale denuncia, in primo luogo per mettere gli investigatori nelle condizioni di agire con la massima contezza dei fatti possibile.

30 agosto 2017




Correlati:

  • L'allarme si allarga a numerosi altri Comuni

    CASO COIMPO ANCHE A PETTORAZZA (ROVIGO) Il primo cittadino Gianluca Bernardinello annuncia la convocazione per il 1° febbraio, saranno tanti i sindaci presenti: Adria, Pettorazza Grimani, Villadose, San Martino di Venezze, Papozze, Ceregnano e Gavello

  • "C'era chi remava contro l'amministrazione"

    CASO COIMPO ADRIA (ROVIGO) Anche il segretario cittadino del Pd Federico Cuberli offre la sua lettura dell'arroventato consigli comunale dello scorso 17 gennaio

  • "Ci stanno colonizzando e penalizzando"

    SANITA' E SERVIZI ADRIA (ROVIGO) Duro atto di accusa del comitato in difesa dell'ospedale di Adria e dei servizi sociosanitari, dopo due decreti pubblicati dal direttore generale

  • Cantieri nelle due parrocchie di Adria Nord

    SCUOLA ADRIA (ROVIGO) Giovedì 25 gennaio alle 21 nel salone grande della scuola d’infanzia Santa Teresa del Bambin Gesù si terrà la presentazione del progetto firmato d Enrico e Leonardo Bonato

  • "In consiglio comunale ignorate le nostre interrogazioni"

    CASO COIMPO ADRIA (ROVIGO) Impegno per il Bene Comune e SiamoAdria attaccano, dopo l'ultimo consiglio comunale. E volano accuse

  • A breve potrebbero spuntare altri indagati

    CASO COIMPO ADRIA (ROVIGO) Ennesimo colpo di scena: ci sono vari nomi "in attesa". I carabinieri attribuiscono loro ipotesi di reato, ora si deve capire da quale procura saranno "gestiti"

  • "Sconvolti da quella intercettazione"

    CASO COIMPO ADRIA (ROVIGO) Dopo il consiglio comunale "bomba" di mercoledì 17 gennaio sulla questione intervengono anche i Cinque Stelle

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe