MALTEMPO DELTA DEL PO ROVIGO Bancadria stanzia un plafond di 5milioni di euro a condizioni agevolate per sostenere famiglie e aziende colpite dal violento nubifragio, precisamente un downburst, del 10 agosto 

La banca aiuta i danneggiati dalla tromba d’aria 

Fondazione Cariparo Nuove Generazioni

Tre milioni di euro per le aziende agricole e attività di pesca e due milioni di euro a privati ed aziende produttive: questo il budget che Bancadria ha deciso di destinare alle cittadini dei comuni di Rosolina, Albarella, Taglio di Po, Porto Viro e Porto Tolle che sono stati colpiti dal maltempo il 10 agosto (LEGGI ARTICOLO). Si tratta di un gesto per “ripartire con fiducia” secondo il presidente Giovanni Vianello 



Adria (Ro) - Si stanno ancora stimando i danni causati dal violento nubifragio che il 10 agosto si è abbattuto nelle zona del litorale polesano, ma Bancadria credito cooperativo del Delta non ci pensa due volte ad aiutare la popolazione.

Il consiglio di amministrazione ha deciso di stanziare un importante plafond di 5 milioni di euro, destinato ad agricoltori, aziende e residenti delle aree colpite che si sono visti i raccolti compromessi, abitazioni scoperchiate o danneggiate, alberi caduti che hanno a loro volta danneggiato le strutture private e aziendali.

I finanziamenti possono essere destinati sia a soci e clienti della Banca, sia a non soci, per poter dare una risposta omogenea e soprattutto rapida a tutto il territorio nella ricostruzione e nella sistemazione dei danni.

In particolare Bancadria ha previsto di destinare da subito 3 milioni di euro per le aziende agricole e attività di pesca che hanno sofferto i danni maggiori; altri 2 milioni di euro sono stati destinati a privati ed aziende produttive.

I dettagli dell’iniziativa comprese le condizioni economiche dei finanziamenti sono riassunti in una tabella e nei fogli informativia disposizione in tutte le filiali della Banca, in modo particolare in quelle che operano nei Comuni colpiti dal maltempo.

“La riposta di Bancadria ad un evento atmosferico così grave come quello patito dalle zone di Rosolina, Albarella, Taglio di Po, Porto Viro e Porto Tolle fino alla zona del ferrarese sarà di convinto sostegno al territorio. - spiega Giovanni Vianello, Presidente della Banca - In questo caso non ci siamo limitati a stabilire un plafond perché ci sembrava riduttivo rispetto ai danni che abbiamo potuto costatare e rispetto alle esigenze delle famiglie e delle imprese, soprattutto del settore agricolo e del turismo. Il nostro obiettivo era di studiare la casistica e di elaborare in tempi stretti un prodotto facile e definito. 

Chi entra in filiale per richiedere un finanziamento o un mutuo per ricostruire casa o per ristrutturare l’azienda non dovrà trattare nessuna condizione di favore, dal momento che la Banca metterà a disposizione nelle diverse situazioni una risposta chiara, semplice e particolarmente conveniente, per ripartire con fiducia” puntualizza Vianello.

Per rientrare nei benefici delle condizioni agevolate è sufficiente procedere con l’autocertificazione dei danni, fornendo preventivi di spesa per accedere al finanziamento. Nel caso di aziende agricole dovrà essere prodotta la richiesta Avepa e l’eventuale richiesta rimborso a Codiro per la perdita del prodotto. “La richiesta alla Banca verrà gestita con un iter accelerato di delibera. - assicura il Presidente Vianello - Sostenere le comunità locali fa parte della nostra mission e del nostro operato quotidiano. Ma in queste situazioni di particolare emergenza la Banca vuole attuare subito azioni concrete”. 

1 settembre 2017
Bancadria 468x60




Correlati:

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe