FURTO STIENTA (ROVIGO) Paese sotto shock, i delinquenti si fingono dipendenti di Polesine Acque ed entrano nelle case. Il primo cittadino Enrico Ferrarese: "Fate attenzione e chiamate i carabinieri"

"Acqua avvelenata": terrorizzano e derubano anziani

Seren automobili affiliazione fino a dicembre 2017

Stienta sotto shock. Una serie di furti messi a segno ai danni di anziani, da parte di finti dipendenti di Polesine Acque, che suonano alle case segnalando un allarmante caso di inquinamento dell'acqua e, in questo modo terrorizzano le vittime, che poi vengono facilmente derubate di oggetti di valore e di contanti



Stienta (Ro) - Scende in campo il sindaco di Stienta Enrico Ferrarese, contro la banda di malviventi che, secondo le segnalazioni, sta flagellando il Comune della Sinistra Po, con una tecnica doppiamente infida e meschina: prima terrorizzano le vittime, paventando addirittura l'avvelenamento dell'acqua per uso domestico, poi colpiscono, svuotando letteralmente la casa di oggetti di valore e contanti.

Tanto che il primo cittadino ha deciso di lanciare un appello per porre un freno al fenomeno, sul quale sono comunque già al lavoro i carabinieri, immediatamente informati. "Messaggio importante - scrive il sindaco sulla sua bacheca di Facebook - è stato da poco segnalato un caso di truffa nei confronti di persone anziane a Stienta".

"Qualche individuo si presenta nelle case come operatore di Polesine Acque e invita i malcapitati a riporre soldi e oggetti di valore nel frigo per via di un pericoloso caso di inquinamento dell'acqua. Ovviamente, una volta  distratta la vittima, avviene il furto! 

Fate attenzione soprattutto cercando di informare e dare assistenza ad anziani e ad altri soggetti a rischio. I Carabinieri sono già all'opera per tutto quanto di loro competenza".

Si tratta di una tecnica - a metà tra la truffa e il furto vero e proprio - che purtroppo non viene segnalata per la prima volta in Polesine. Una variante è quella che vede i malviventi parlare di un guasto a una tubatura del gas, o alla presenza di sostanze tossiche nell'aria.

7 settembre 2017
Bancadria 468x60




Correlati:

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe