IL CASO A MARDIMAGO (ROVIGO) La rabbia della Polisportiva: hanno sistemato tutto loro e intanto devono versare al Comune la cauzione da 1400 euro

Palestra allagata e alla società tocca pure pagare

Fondazione Cariparo Nuove Generazioni
Non solo il dolore derivante dal trovarsi la palestra allagata, la fatica di sistemarla, ma anche la necessità di dovere pagare, pochi giorni dopo, una cauzione al Comune per circa 1400 euro. Una novità di recente introdotta dal Comune,che chiede alle associazioni sportive una cauzione pari al 20% del canone normalmente richiesto

Rovigo - La palestra si è allagata, i volontari l'hanno sistemata e ora devono pagare 1400 euro al Comune di Rovigo. Detta così, appare incredibile e, in effetti, non è così semplice, ma non è troppo distante dalla realtà della situazione che stanno vivendo i volontari della Polisportiva che gestisce la palestra di Mardimago. Quest'ultima è infatti rimasta allagata in seguito al maltempo dei giorni scorsi. Nulla di irreparabile: finestra sfondata e tombini ostruiti.

I volontari della Polisportiva hanno sistemato tutto. Con la passione che li contraddistingue. Ora, però, si trovano a dovere versare al Comune la cauzione richiesta, secondo una novità recentemente introdotta da Palazzo Nodari, pari a 1400 euro. Una novità non gradita alla Polisportiva, così come alle numerose altre associazioni sportive che si trovano in questa situazione. Tenendo conto anche del fatto che, come segnalano i volontari, non è il Comune ad occuparsi della manutenzione.
11 settembre 2017
Bancadria 468x60




Correlati:

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe