CALCIO A 5 FEMMINILE SERIE A2 Per il 1. Memorial Bellini il Granzette (Rovigo) ha incontrato il Futsal Breganze, squadra che milita nel campionato di A1

Amichevole di lusso e buone sensazioni 

Il Granzette
Mister Bassi
Futsal Breganze
Granzette vs Futsal Breganze
Granzette vs Futsal Breganze
Seren automobili affiliazione fino a dicembre 2017

Nonostante il risultato il Granzette può ritenersi soddisfatto della prestazione; pur incassando una sconfitta per 3-0, le rodigine hanno disputato una gara più che apprezzabile dal punto di vista dell’atteggiamento e del carattere tenendo conto della caratura dell’avversario. Il prossimo impegno vedrà il Granzette contro un’altra squadra di A1, il Real Grisignano, questa volta in trasferta; nel frattempo la preparazione atletica continua presso la palestra di San Pio X, mentre venerdì 15 squadra e staff partiranno per tre giorni di ritiro a Lignano Sabbiadoro.


Rovigo - Grande pomeriggio di Futsal femminile domenica 10 settembre presso la palestra di San Pio X: per il primo Memorial Gianfranco Bellini a Rovigo sono scese in campo le rodigine del Granzette, neopromosso in A2, e le vicentine del Futsal Breganze, squadra che milita nel campionato di A1 e sicuramente una delle migliori squadre di calcio a 5 italiane per storia e prestigio, sia come società che come rosa.

Il presidente Verza e tutta la Polisportiva Marzana ha voluto rendere omaggio all’amico e tifoso Gianfranco Bellini, persona vicinissima alle ragazze e scomparso un anno fa, invitando a Rovigo una squadra di alto livello, con atlete italiane e straniere che vivono letteralmente di calcio a 5; ovvio quindi il divario tra le due squadre, ma era importante ricordare l’amico Gianfranco con una partita di pregio.

Nonostante il risultato il Granzette può ritenersi soddisfatto della prestazione; pur incassando una sconfitta per 3-0, le rodigine hanno disputato una gara più che apprezzabile dal punto di vista dell’atteggiamento e del carattere.
Il pubblico rodigino ha risposto presente alla chiamata delle neroarancio ed ha così potuto scoprire la novità del tempo effettivo durante la gara, obbligatorio nella categoria A2, ma soprattutto ha potuto conoscere i nuovi acquisti della squadra di casa.

La gara è stata gestita nella quasi totalità dalle ospiti, il Granzette si è affacciato nella metà campo biancorossa solo grazie a buone chiusure difensive e ripartenze di squadra e singole. Sono bomber Longato e il nuovo acquisto Paolucci a mettersi in risalto, impegnando il portiere brasiliano in forza alla squadra vicentina in due occasioni, una fuori di poco ed una ben parata dalla numero uno.

Mister Bassi da inizio settimana ha avuto a disposizione tre allenamenti per mettere benzina nelle gambe e per far integrare le nuove, e nonostante la squadra si trovasse di fronte a giocatrici di valore nazionale (alcune convocate abituali nella Nazionale Italiana di Futsal ed altre nelle nazionali dei propri paesi) non può che essere soddisfatta delle proprie atlete per quanto dimostrato in campo. “Avevamo fatto allenamento anche al mattino, avevano tutte le gambe molto pesanti e non era facile tener testa, difensivamente parlando, ad atlete di quel valore. Alle ragazze avevo chiesto determinati movimenti provati durante la settimana e qualcosa ho visto, soprattutto nelle nuove: questa è la cosa importante”.

Della stessa idea Alessandra Onofri, preparatrice dei portieri, che ringrazia il numeroso pubblico per la vicinanza all’amico Bellini, “vedere i nostri tifosi partecipare ad una manifestazione così importante per noi è motivo di immensa gioia; la partita è stata un ottimo test dal punto di vista difensivo, fase su ciò avevamo lavorato in settimana,  perdere non fa mai piacere, ma è necessario vedere le cose positive e sicuramente non posso che essere contenta per come hanno giocato i due portieri Grandi e Omietti, in attesa di vedere in campo anche Celii, aggregata al gruppo da poco.”
"Abbiamo lavorato molto in settimana - conclude il vice allenatore Francesca Vallin -  e confrontarsi con avversarie semi-professioniste del calcio a 5 non può che aiutare a formare il carattere delle nostre atlete e prepararle il più possibile al campionato che andremo ad affrontare, impegnativo ma altrettanto stimolante”.
 

12 settembre 2017
Bancadria 468x60




Correlati:

  • Trasferte insidiose per le polesane 

    CALCIO SERIE D ROVIGO  Il Delta Porto Tolle di Alessandro Tessarin affronta tra le mura amiche dell’Umberto Cavallari i friuliani del Cjarlins Muzane, mentre l’Adriese di Gianluca Mattiazzi incontra in trasferta in Mantova di mister Cioffi

  • In casa della seconda della classe 

    CALCIO ECCELLENZA ROVIGO Il Porto Viro di Pino Augusti incontra in trasferta il Giorgione nello stadio di Castelfranco Veneto (Treviso)

  • Dimissioni rientrate e il bisogno di punti

    CALCIO PROMOZIONE ROVIGO Il Badia Polesine di Lucio Merlin incontra in trasferta gli scaligeri dell’Albaronco, mentre il Loreo di Corrado Rodighiero ospita tra le mura amiche i veneziani della Robeganese

  • Titoli di coda vicini

    CALCIO TERZA CATEGORIA Futuro incerto per l’Asd Città di Rovigo che a dicembre potrebbe trovarsi davanti ad un bivio. Dalla stagione prossima sicuramente si dovrà cambiare con un progetto solido

  • Passo falso per i ragazzi di Pivetti

    CALCIO A 5 MASCHILE SERIE D ROVIGO Il Torreglia, terza forza del campionato, s’impone sul Trecenta 7-4. Polesani che il prossimo turno saranno a riposo

  • Il Lorenzo Insigne della Serie D

    CALCIO SERIE D ADRIA (ROVIGO) Giacomo Marangon, attaccante dell’Adriese classe ’92, protagonista assoluto del derby contro la sua Porto Tolle “Mi sento cambiato”

  • Ancora una multa per i bassopolesani

    CALCIO DILETTANTI ROVIGO Il Giudice Sportivo punisce ancora il Porto Viro: il club riceve un’ammenda di 120 euro per atteggiamento minaccioso e insulti nei confronti dell’arbitro

Fondazione Cariparo Nuove Generazioni