RUGBY La Monti Junior ed il presidente uscente Attilio Roversi respingono al mittente le accuse della Rugby Rovigo Delta, ma per il vice presidente dei Bersaglieri è tutta una questione di soldi

Si dimette anche Breviglieri, caos e minacce di querela

Attilio Roversi presidente dimissionario della Monti Junior Rovigo
Bagno e Calore - Caminetti e Stufe

Nicola Azzi vice presidente della Rugby Rovigo Delta: “I conti non sono come quelli che ci aveva prospettato la Monti Junior Rovigo”, la risposta del presidente uscente Attilio Roversi: “A nome del Consiglio Direttivo uscente smentisco categoricamente le affermazioni riportate”, Cda del settore giovanile che si riserva di passare alle vie legali. La guerra tra le due società aumenta di livello 


Rovigo - Situazione al limite e difficile da spiegare. L’11 settembre l’assemblea dei soci della Monti Junior Rovigo (LEGGI ARTICOLO), pochi giorni dopo la rinuncia del presidente eletto Mauro Quaglio, del consigliere Andrea Previati (LEGGI ARTICOLO) e del vicepresidente Gabriele Breviglieri (notizia dell’ultima ora ma lo avevano fatto tutti e tre di comune accordo). Sullo sfondo i delicati rapporti tra la Rugby Rovigo Delta del dimissionario presidente Francesco Zambelli (LEGGI ARTICOLO) con la società che gestisce il settore giovanile rossoblù. Contributo economico per l’attività della Monti Junior Rovigo che Zambelli non ha mai fatto mancare, ma è chiaro che il nodo del contendere è proprio questo. A fronte di una sempre pressante richiesta di soldi, la Rugby Rovigo Delta ha voluto ficcarci il naso chiedendo l’inserimento di un proprio uomo nel Cda (LEGGI ARTICOLO). , “I conti non sono come quelli che ci aveva prospettato la Monti Junior Rovigo - ha confermato il vice presidente della Rugby Rovigo Delta sabato 16 settembre, l’architetto Nicola Azzi - ci avevano detto che con il contributo di 40 mila Euro richiesto avrebbero chiuso il bilancio, invece non è così. Lo ribadisco e lo confermo ed è agli atti, Voglio parlare con Previati e Quaglio per sapere perchè si sono dimessi”.

Dichiarazioni che hanno prodotto una reazione dura del piano terra di viale Alfieri, un comunicato durissimo da parte del presidente uscente Attilio Roversi che apre nuovi scenari.

La società Monti Rugby Rovigo Junior da molti mesi è oggetto, suo malgrado, di immotivati attacchi da parte della società maggiore Rugby Rovigo Delta e, per non inasprire i rapporti che unilateralmente si vanno facendo sempre più tesi, non ha mai ritenuto di dover rispondere a mezzo stampa alle accuse.

Per chiarezza dei fatti succedutisi confermo che a seguito delle dimissioni da parte nostra in data 10 agosto 2017 (addivenendo a un desiderata del Presidente della Rugby Rovigo Delta) è stata convocata un’assemblea straordinaria dei soci per l’elezione dei nuovi organi elettivi in data 11 settembre 2017.

L’assemblea in tale data ha provveduto ad eleggere il nuovo Consiglio Direttivo con voto unanime ed il nuovo Presidente con voto sempre unanime, così come auspicato dalla Rugby Rovigo Delta.

In data 13 settembre mi sono pervenute le rinunce alla nomina del designato Presidente signor Mauro Quaglio e dei designati consiglieri Andrea Previati e  Gabriele Breviglieri; tutte per motivi personali.

Preso atto che il nuovo Consiglio Direttivo non si era formato per mancanza del numero minimo previsto dalla Statuto, il Consiglio Direttivo uscente ha provveduto a convocare una nuova assemblea elettiva per il giorno 16 ottobre p.v.

A seguito dell’articolo apparso oggi su un quotidiano locale (Corriere del Veneto, ndr) nel quale sono riportate pesantissime dichiarazioni da parte di un dirigente della Rugby Rovigo Delta, il sottoscritto Attilio Roversi a nome del Consiglio Direttivo uscente della società Monti Junior Rugby Rovigo smentisce categoricamente  le affermazioni riportate in tale articolo con riserva di agire nelle sedi opportune per la tutela della propria onorabilità, del Consiglio Direttivo uscente e della società da noi rappresentata.

Rassicurando tutti sul proseguo della normale attività delle squadre, invito gli appassionati di rugby a sostenere la formazione under 16 nella prima partita casalinga che si disputerà domenica 17 settembre  alle ore 11 allo Stadio Battaglini”.

Per il Consiglio Direttivo uscente 
il Presidente Attilio Roversi

 

 

16 settembre 2017




Correlati:

  • Tutto in 80 minuti, come sempre

    RUGBY CONTINENTAL SHIELD La FemiCz Rovigo obbligata a vincere a Calvisano sabato 16 dicembre, ma lo deve fare anche il club bresciano per passare il turno di coppa. Se Timisoara vince sul Batumi cambia tutto

  • Doppia sfida in Giappone a giugno 

    RUGBY L’Italia affronterà la nazionale guidata da Jamie Joseph in due test-match in calendario sabato 9 e sabato 16 giugno. 

  • Quattro francesi ed un inglese per gli azzurri

    RUGBY SEI NAZIONI 2018 Ufficializzati i direttori di gara del prossimo torneo. Per l’Italia ci sono Mathieu Raynal, Romain Poite, Wayne Barnes, Jerome Garces e Pascal Gauzere

  • Quando cambiare nome è il meno

    RUGBY ECCELLENZA Coordinamento, tavolo, concertazione, tutte cose già viste. Rovigo e Padova ci provano, ma la Federazione sarà pronta a recepire il messaggio dei club

  • Doni ai giovani pazienti nel ricordo di Nicola

    RUGBY ROVIGO L’idea è stata dei genitori di Nicola Perin, il giovane atleta scomparso alla vigilia di Natale nel 2015. Un’auto piena di regali è partita con destinazione il Oncoematologia Pediatrica dell’Ospedale di Padova

  • Si tenta di riformare la Lega

    RUGBY ECCELLENZA ROVIGO Intanto nasce il coordinamento delle società del massimo campionato italiano, da Reggio Emilia decolla il progetto, Alberto Marusso nominato portavoce, come prima cosa si cambierà il nome del torneo

  • Nuovo piano strategico della formazione degli allenatori

    RUGBY Giocatori al centro dell’offerta didattica della Fir, quattro livelli di scuola per diventare allenatori, ma l’ultimo per l’abilitazione alle squadre nazionali o per le franchigie del Pro14 è su invito della Federazione

Fondazione Cariparo Nuove Generazioni