CARABINIERI ROVIGO Il colonnello Stefano Baldini lascia la guida del comando provinciale per assumere quello di capo di Stato maggiore, a Udine: commozione e abbracci al saluto

Tre anni che non saranno dimenticati

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe

Tre anni intensi, dal punto di vista professionale e umano, quelli passati in Polesine dal colonnello dei carabinieri Stefano Baldini, come comandante provinciale dell'Arma nella nostra provincia. Ora, per lui, è il momento dei saluti: va a Udine, ad assumere l'incarico di capo di Stato Maggiore



Rovigo - "Tre anni bellissimi, che sono volati". E' così che il colonnello dei carabinieri Stefano Baldini ha definito la sua esperienza in Polesine, come comandante provinciale. Esperienza arrivata alla sua conclusione, per aprire un nuovo capitolo come capo di Stato Maggiore, a Udine. "Una nuova sfida - ha detto Baldini - che raccolgo con piacere, con un pizzico di rammarico per il fatto che si chiude il libro della mia esperienza operativa".

Gli attestati di stima non sono mancati, da tutti coloro che in questi 36 mesi circa hanno collaborato col colonnello nel garantire la sicurezza in città. Il primo a presentarli è stato il Prefetto Enrico Caterino. "Non avrei potuto chiedere di meglio", ha detto riferendosi alla collaborazione con il colonnello. Presenti i vertici e il personale della questura, della Prefettura, della Procura, dei vigili del fuoco, della Guardia di finanza, parlamentari, autorità cittadine e politici.

Da tutti, parole di stima incondizionata per il colonnello e un enorme "in bocca al lupo" per il comandante provinciale.

18 settembre 2017
Bancadria 468x60




Correlati:

Seren automobili affiliazione fino a dicembre 2017