ISTRUZIONE ROVIGO Una mamma di uno studente iscritto alla scuola primaria ritiene che il peso dei libri che ha sulle spalle sia eccessivo ed occorra snellire tutto 

Bambini di 6 anni con 6 kg di libri sulle spalle. “E’ davvero necessario?"

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe
I parametri di valutazione da parte del corpo docente sui libri da adottare devono tenere conto anche dell’aspetto funzionale e non solo estetico: questo il parere di una mamma che ha il bambino iscritto alla scuola primaria che si deve portare sulle spalle un peso non indifferente

Rovigo - “Il peso dei soli libri di testo di mio figlio iscritto alla scuola primaria statale è di 6,1 Kg. A questo, poi, bisogna sommare il peso di quaderni, astucci, diario e del resto del materiale richiesto”. 
E’ il commento di una mamma a distanza di qualche giorno dall’inizio del nuovo anno scolastico che crede come questo peso da portare sulle spalle sia esagerato. “Anche se parte del corredo rimane a scuola o a casa, mediamente il peso dello zaino è comunque eccessivo. - evidenzia - Come si può incentivare l'uso della mobilità sostenibile (camminata, bicicletta, mezzi pubblici) se al contempo si gravano le spalle dei nostri bambini (e di chi li accompagna) con simili insostenibili pesi?”.

La mamma si domanda se, nell'ottica della razionalizzazione della spesa pubblica, sono davvero necessari tutti questi libri di testo: “Sono belli, non c'è dubbio, imponenti, con i fogli lucidi (sui quali, peraltro, si fatica a scrivere), le copertine patinate, tantissime grandi illustrazioni, ma non si possono adottare testi più snelli e leggeri? - conclude - In definitiva, non si possono adottare soluzioni più funzionali? A mio parere si può. Occorre che i parametri di valutazione da parte del corpo docente sui libri da adottare tengano conto anche di questi aspetti non più trascurabili e che anche il Ministero emetta direttive in tal senso”.
 
19 settembre 2017
Bancadria 468x60




Correlati:

Seren automobili affiliazione fino a dicembre 2017