SALUTE ROVIGO Giovedì 21 settembre alle ore 20.30 in Gran Guardia l’associazione Blu soccorso terrà una serata aperta al pubblico sui fattori di rischio, il riconoscimento e la cura dell’ischemia 

Il fior fiore dei medici per spiegare tutto sull’ictus cerebrale 

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe

Cos’è l’ictus cerebrale, come riconoscerlo, quali sono i fattori di rischio, come curarlo: su questo tema si svilupperà l’incontro organizzato dall’associazione Blu soccorso con esperti del settore 



Rovigo - L’ictus cerebrale rappresenta un problema sanitario emergente con notevole impatto sulla gestione delle risorse sanitarie. Infatti sulla base di stime pubblicate in un recente documento dell’Oms le patologie cerebrovascolari, nell’ambito delle patologie cronico-degenerative, rappresentano la seconda causa principale di morte e la prima causa di disabilità. 

Per questo motivo l’associazione Blu soccorso ha organizzato un incontro gratuito aperto al pubblico sulla tematica sanitaria “Ictus cerebrale” che si terrà giovedì 21 settembre presso la sala della Gran Guardia alle ore 20.30.

Durante la serata verranno illustrate alcune nozioni importanti riguardanti l’Ictus cerebrale: cos’è l’ictus, come riconoscerlo, quali sono i fattori di rischio, come curarlo. 

Ad illustrare le tematiche legate al l’Ictus cerebrale saranno presenti Roberto L’Erario, direttore della neurologia dell’ospedale di Rovigo, Alberto Mazza, responsabile centro per la lotta contro l’ipertensione arteriosa dell’ospedale di Rovigo, Pietro Amistà, direttore neuroradiologia dell’ospedale di Rovigo, Marco Sommacampagna, direttore 118 ospedale di Rovigo, e Stefano Kusstatscher, direttore del pronto soccorso dell’ospedale di Rovigo.

 

 

 

20 settembre 2017
Bancadria 468x60




Correlati:

Seren automobili affiliazione fino a dicembre 2017