CULTURA ROVIGO Venerdì 29 settembre al teatro Sociale andrà in scena il monologo “Il decreto” di David Gramiccioli sull'argomento dei vaccini

L’opera teatrale che mette a fuoco il tema tra scienza e politica 

Seren automobili affiliazione fino a dicembre 2017

Un tema caldo che è approdato anche a teatro con un monologo dedicato, quello del provvedimento sui vaccini: delle 11 tappe nel Nord Italia, unica in Veneto, “Il decreto”di David Gramiccioli sarà in scena il 29 settembre al teatro Sociale di Rovigo 



Rovigo - L’appuntamento con “Il decreto”, monologo di David Gramiccioli, giornalista, narratore e Premio Diritti umani, sui perché dell’introduzione dell’obbligo vaccinale è per domani sera venerdì 29 settembre al Teatro Sociale di Rovigo. 

Portato in scena dalla Compagnia italiana del teatro artistico d’inchiesta, l’opera cerca di ricollocare nell’ambito di un aspetto umano ed artistico tutta la vicenda sul tema vaccini.

“E’ un’opera a favore della scienza, della politica, dei vaccini e che non entra nel merito scientifica” ha detto questa mattina a Palazzo Celio David Gramiccioli nel corso della presentazione della pièce teatrale con il presidente Marco Trombini ed Elena Pavan, psicologa ed organizzatrice dell’evento. Lo spettacolo che inizierà alle ore 21 con ingresso libero ad offerta, sarà l’unica tappa in Veneto e del Nord Italia delle 11 programmate.

“Come Provincia - ha detto Trombini - abbiamo dato il patrocinio per dare a più persone la possibilità di acquisire notizie e saperi sull’argomento”.

Non una discussione scientifica, - ha proseguito Gramiccioli - ma la messa a fuoco delle motivazioni di un provvedimento molto discusso in un’opera che riprende la nostra storia, che vuole dare un messaggio di libertà”.

Per Elena Pavan che ha voluto quest’opera “La coercizione è uno dei peggiori modi di aprire un dialogo con la popolazione su questo tema”. Il ricavato della serata andrà in beneficenza. 

 

28 settembre 2017
Bancadria 468x60




Correlati:

Fondazione Cariparo Nuove Generazioni