ALLARME WEST NILE TAGLIO DI PO (ROVIGO) Si trova nel reparto di Malattie infettive dell'ospedale di Rovigo. In paese c'era già stato un caso in precedenza

Quinto contagiato dal virus, è un 89enne

Seren automobili affiliazione fino a dicembre 2017

E' il quinto contagiato dall'inizio dell'anno, il secondo a Taglio di Po. Il virus che ha colpito un 89enne, ora ricoverato nel reparto di Malattie infettive di Rovigo, è sempre il West Nile, veicolato dalle zanzare



Taglio di Po (Ro) - Un 89enne di Taglio di Po si trova ricoverato in ospedale a Rovigo, nel reparto di Malattie infettive, dopo essere stato contagiato dal virus West Nile, veicolato dalle zanzare. Il secondo caso in poco tempo in paese, dove sono scattate, già dopo la prima segnalazione, le operazioni di disinfestazione. Ora, si dovrà valutare se ripeterle.

A Taglio di Po, in precedenza, il ricovero aveva interessato un 52enne, che aveva contratto la patologia in forma neuroinvasiva (LEGGI ARTICOLO). Dopo il ricovero, le sue condizioni erano fortunatamente via via migliorate. La West Nile è una malattia infettiva acuta virale trasmessa dalla puntura di zanzare infette del genere Culex, che pungono prevalentemente dall’imbrunire, durante la notte e all’alba. Il virus ha come serbatoio alcuni tipi di uccelli (passeriformi e corvidi); i mammiferi, tra cui il cavallo e l’uomo che sono ospiti occasionali e non trasmettono la malattia. La malattia non si trasmette per contatto diretto con una persona ammalata.

"La misura di prevenzione più importante rimane  la protezione individuale nei confronti delle punture di zanzare - spiega l'Ulss 5 - alcune indicazioni consigliate sono: indossare preferibilmente pantaloni lunghi e camicie a maniche lunghe quando si è all’aperto, soprattutto all’alba e al tramonto, evitare l’uso di abiti scuri, profumi e dopobarba perché attraggono le zanzare; applicare lozioni repellenti sulle parti del corpo scoperte per tenere lontane le zanzare;    gli insetto-repellenti non devono essere polverizzati sul viso, né applicati sugli occhi, le labbra e le zone delicate;    svuotare  frequentemente i sottovasi di fiori o altri contenitori con acqua stagnante".

29 settembre 2017
Tecnostore Occhiobello 468x60




Correlati:

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe