SCUOLA BADIA POLESINE (ROVIGO) Al Congresso nazionale partecipa anche l’istituto comprensivo di Badia Polesine, con una importante ricerca che ha dato i suoi frutti

Un nuovo modo per avvicinarsi alla matematica

Seren automobili affiliazione fino a dicembre 2017

Una importante ricerca, sul potenziamento dell’apprendimento e la soluzione dei problemi a questo collegati, è stata presentata dal comprensivo di Badia Polesine a congresso nazionale di Airipa (Associazione Italiana per la Ricerca e l’Intervento nella Psicopatologia dell’Apprendimento)



Badia Polesine (Ro) - Il Congresso Airipa (Associazione Italiana per la Ricerca e l’Intervento nella Psicopatologia dell’Apprendimento) si è aperto giovedì 28 settembre a Conegliano con un evento a carattere regionale rivolto al mondo della scuola.

Cinque gli Istituti  del Veneto presenti a mettere in risalto come solo la sinergia e la collaborazione tra professionisti sanitari e la scuola possa garantire il benessere scolastico; tra questi anche l’Istituto Comprensivo di Badia Polesine con il progetto “Calcolo: dallo screening al potenziamento”.

Il progetto, in essere  da un biennio, è rivolto alle classi terza, quarta e quinta della scuola primaria allo scopo di individuare bambini con difficoltà nell’area del calcolo e nel problem solving matematico; segnalare ai docenti le aree di maggiore criticità in ciascuna classe;  fornire adeguati suggerimenti operativi di potenziamento delle aree critiche. Il progetto di screening effettuato presso l’Istituto Comprensivo di Badia Polesine è stato predisposto dal Coordinatore Inclusività d’istituto, Lorella Ghiotti e un gruppo di ricercatori dell’Università di Padova e vede coinvolti tutti i docenti di matematica della scuola primaria “Sandro Pertini” di Piazza Marconi che, nella pratica, devono attuare l’attività di potenziamento in classe con tutti gli alunni e predisporre un intervento specifico per coloro che presentano aree deficitarie negli automatismi matematici.

A Conegliano l’insegnante Ghiotti e i ricercatori universitari hanno presentato gli esiti del biennio. Il progresso degli alunni non si è manifestato solo negli apprendimenti: osservando, infatti, i quasi 200 alunni che hanno preso parte al progetto si nota un’evoluzione negli aspetti metacognitivi legati alla matematica e nell’adattamento verso tale disciplina. Ciò dimostra l’attenzione del corpo docente per questi aspetti che la letteratura ha mostrato essere fondamentali per un buon apprendimento matematico sia a breve che a lungo termine.

Anche la riduzione del livello d’ansia è dimostrazione di un approccio alla disciplina funzionale e consapevole delle differenze individuali: tale messaggio si è trasferito tramite la didattica agli  alunni che mostrano di vivere serenamente la disciplina.

1 ottobre 2017
Tecnostore Occhiobello 468x60




Correlati:

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe